Italia, pari con la Nigeria (2-2) ma «Pepito» ritrova il gol in azzurro

 

L’esultanza di Rossi dopo il gol con la Nigeria

Nonostante un autentico forcing finale, contro la Nigeria a Londra l’Italia non va oltre un deludente pareggio per 2-2 ma Giuseppe Rossi ha comunque motivo di sorridere. Di nuovo titolare in azzurro dopo oltre 700 giorni, il bomber viola ritrova infatti anche la rete con la Nazionale dopo lo splendido avvio di campionato con la Fiorentina.

Non passano neppure 10 minuti che “Pepito” ha già fatto centro. Sfruttando tra l’altro un grande assist di Mario Balotelli, a testimonianza che l’intesa tra i due tanto auspicata da Prandelli in vista del Brasile è già buona. Per il resto, nella partita di Rossi non ci sono altri particolari acuti (anzi, non mancano pure un paio di errori banali in fase di appoggio) ma è ovvio che per giudicare la sua prestazione conta principalmente il dato numerico della rete.

Magari nel convulso finale quando l’Italia attaccava a pieno regime e creava occasioni a bizzeffe, Rossi avrebbe potuto anche trovare un’altra rete ma lui a quel punto non c’era più. Prandelli, infatti, aveva ritenuto opportuno risparmiargli quasi la ripresa sostituendolo al minuto numero 52.

L’altro viola, Manuel Pasqual, invece si è visto meno ma è rimasto in campo per tutti i novanta minuti. E’ protagonista negativo in occasione dell’uno a uno quando si fa battere sullo stacco dal diretto avversario che probabilmente però commette anche fallo su di lui, ma poi si fa anche vedere in attacco.

Sforna diversi bei traversoni (su uno dei quali per poco Balotelli non trova il gol del 3-2) e nel finale dopo una gran traversa su punizione colpita da Diamanti, cerca anche gloria personale con un sinistro dal limite che viene però neutralizzato dal portiere africano. Tutto sommato, la sua prestazione è discreta ma per conquistare il biglietto sull’aereo che porterà gli azzurri in Brasile dovrà disputare un’altra grande stagione in viola.

Ai mondiali, di sicuro, ci andrà invece Mario Gomez, che finalmente è del tutto guarito. Lo ha comunicato oggi la Fiorentina con il seguente comunicato. «Il calciatore oggi è stato sottoposto sottoposto ad accertamenti diagnostici e visita ortopedica, eseguiti dal Dr Francesco Giron, il quale ha confermato la completa guarigione della lesione di secondo grado del legamento collaterale mediale del ginocchio destro. L’atleta pertanto riprenderà in maniera graduale gli allenamenti con la squadra». E’ la fine di un incubo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.