Prato: incendio in fabbrica, un morto e 3 ustionati

Vigili del fuoco in azione per spegnere l'incendio del fabbricato
Vigili del fuoco in azione per spegnere l’incendio del fabbricato

PRATO –  Il bilancio provvisorio parla di un operaio morto e tre ustionati gravi, tutti cinesi. L’incendio è avvenuto in uno stabile al Macrolotto alla periferia di Prato. In corso le operazioni di spegnimento e le ricerche di altri eventuali dispersi. La persona deceduta è stata trovata priva di vita nello stabile all’interno di un dormitorio della ditta, è stato estratto in pigiama dalle macerie, altre persone (due uomini e una donna) sono rimasti ustionati e sono stati trasportati all’ospedale.

Il rogo, di cui ancora non si conosce l’origine, ha devastato una confezione cinese. In un primo momento l’Azienda sanitaria aveva parlato di tre vittime, di cui due trasportate all’ospedale, ma successivamente ha rettificato. Gravissimi due dei tre ustionati. 

Una delle vittime recuperata dai soccorritori all’interno della ditta (da Tirreno.it)

A chiamare i vigili del fuoco è stato un passante che poco prima delle 7 ha notato la colonna di fumo. Sono stati alcuni della vittima e delle persone rimaste ferite ad avvisare i soccorritori che c’erano altri operai intrappolati nello stabile in fiamme.

La confezione distrutta dalle fiamme si trova proprio davanti alla Gi.Ti.Bi. filati di via Toscana. Sull’esterno compare l’insegna Ye Life pronto moda, ma non ci sono ancora conferme che sia questo il nome della ditta.

Sul posto anche il proprietario italiano dello stabile che è stato distrutto dal fuoco. La confezione cinese era in affitto. A luglio erano bruciati altri tre pronto moda cinesi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.