Il Guardasigilli li renderà obbligatori

Svuotacarceri e braccialetti elettronici

di Paolo Padoin - - il Blog di Paolo Padoin, Lente d'Ingrandimento, Politica

cancellieri

Il Guardasigilli Anna Maria Cancellieri

Fra pochi giorni un detenuto albanese, condannato per rapina, lesioni e sequestro di persona, potrà lasciare il carcere e scontare la condanna a casa della sorella perché ha accettato di farsi applicare alla caviglia il braccialetto elettronico. Così è stata applicata per la prima volta a Firenze la norma che consente la sorveglianza elettronica dei detenuti ai domiciliari.

CONVENZIONE INTERNO-TELECOM In base a una convenzione fra ministero dell’Interno e Telecom sono disponibili in tutta Italia (e già pagati) 2000 braccialetti, ma soltanto 55 sono in uso su disposizione di 8 uffici giudiziari. Si tratta di una sorta di polsiera o cavigliera elettronica che lancia segnali a una centralina della polizia e che consente di localizzare sempre il detenuto.

DECRETO CARCERI Il braccialetto rispunterà nel decreto sulle carceri che il Guardasigilli Cancellieri ha predisposto. Sarà approvato in Consiglio dei ministri e prevede che il giudice deve motivare perché «non» ritiene necessario il braccialetto, che da misura di controllo facoltativa diventa obbligatoria. Se il giudice stabilisce di non far applicare il dispositivo deve spiegare per quali ragioni non lo fa. Nella strategia di svuotare le carceri e potenziare i domiciliari diventa, a detta del ministero, un importante strumento di garanzia per evitare evasioni.

CORTE DEI CONTI In passato ci sono state polemiche in merito alla fornitura dei braccialetti da parte di Telecom, società della quale il figlio del ministro, Piergiorgio Peluso, è adesso top manager. La Corte dei Conti, con deliberazione n. 11/2012/G, aveva avanzato severe riserve, osservando come il rinnovo del contratto per la fornitura dei braccialetti reiterasse una spesa antieconomica e inefficace che avrebbe dovuto essere oggetto, prima della nuova stipula, di un approfondito esame e di trattative, se non comparazione, con altre possibili offerte.

INTERROGAZIONE PARLAMENTARE In merito era stata presentata anche un’interrogazione alla Camera dei Deputati nella seduta del 10 ottobre 2012, alla quale il ministro dell’interno ha poi risposto, giustificando l’acquisto e l’utilizzo dei braccialetti. Probabilmente anche questo sarà uno degli argomenti principali che il M5S porrà a fondamento della nuova mozione di sfiducia individuale al Senato, già preannunciata, nei confronti di Cancellieri. E vedremo se Matteo Renzi, nuovo segretario del Pd, manterrà la posizione che aveva assunto da candidato segretario, quando si era schierato a favore delle dimissioni del ministro.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.