«Una notte in Tunisia», gli ultimi giorni di Craxi

Alessandro Haber
Alessandro Haber

FIRENZE – Al Teatro della Pergola Alessandro Haber è Bettino Craxi in «Una notte in Tunisia» di Vitaliano Trevisan.

Un viaggio a ritroso nel tempo, dall’ascesa di Craxi nei primi anni Ottanta fino alla sua morte, il 19 gennaio del  2000. Un focus di toccante umanità su uno dei personaggi politici più controversi della storia nostrana. Dominatore assoluto per tanti anni, dopo i guai giudiziari si ritira, sempre ricco ma solo e malato,  ad Hammamet, dove pochi fedelissimi andranno a trovarlo.

Andrée Shammah fa del testo di Trevisan un atto d’amore e di fiducia verso il teatro. Alza lo sguardo dalla cronaca e dalla storia, dalla trama degli ultimi giorni di vita di Craxi – X è il suo nome nel testo – e diventa metafora del potere e della sua caduta. Malato, odia tutti e non sopporta nessuno, tranne Cecchin (suo autista, segretario, cameriere). Odia soprattutto gli italiani che l’hanno tradito e scrive memorie e proclami di rivincita postuma. Un sogno gli fa balenare un’idea: se non ha evitato l’esilio forse, con un’ultima trovata, potrà evitare la morte. Trevisan costruisce un personaggio un po’ shakespeariano e un po’ bernhardiano: i suoi ultimi giorni sono un emblema della caducità del potere, ma anche un’occasione di riflessione sulla politica e sulla società italiana. E la tragedia si intreccia continuamente con il comico, con Cecchin nel ruolo di perfetta spalla, fino allo scarto surreale del colpo di scena conclusivo.

Le scene di Barbara Petacca e le luci di Gigi Saccomandi dialogano con «Mise en abîme», la scenografia sonora creata da Yuval Avital, una composizione realizzata da un grande organico strumentale e corale che utilizza lo spazio come parte essenziale di una costruzione alfabetica e grafica.

Da martedì 11 a domenica 16 marzo 2014

Teatro Franco Parenti presenta «Una notte in Tunisia» di Vitaliano Trevisan

Uno spettacolo di Andrée Ruth Shammah con Alessandro Haber, Maria Ariis, Pietro Micci e Roberto Trifirò,  con la collaborazione di Barbara Petrecca per le scene e i costumi, Gigi Saccomandi per le luci, Yuval Avital per la scenografia sonora di «Mise en abime»

Info: www.teatrodellapergola.com

Orario spettacoli: dal martedì al sabato: ore 20.45, domenica: ore 15.45. Lunedì riposo.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.