Parigi: nuovo assalto a Porte de Vincennes. Un terrorista spara e prende in ostaggio il proprietario di un negozio

Forze di polizia nella zona dell'assalto
Forze di polizia nella zona dell’assalto

 

PARIGI – Un uomo armato di kalashnikov avrebbe fatto irruzione sparando in un negozio alimentare ebraico alla periferia di Parigi, a Porte de Vincennes, e avrebbe preso in ostaggio il titolare barricandosi dentro. Le Monde ipotizza che possa trattarsi della stessa persona che ha freddato ieri un’agente di Polizia a Montrouge. Le Forze di polizia sono sul posto. Secondo il giornale francese alcuni indizi univoci sembrano stabilire un legame fra quattro persone implicate nei recenti avvenimenti.

I due fratelli Kouachi, autori presunti della carneficina a Charlie Hebdo cooscerebbero Amedy Koulibaly, il presunto responsabile dell’assassinio di un’agente di polizia a Montrouge e la sua compagna, anch’essa ricercata dalla Polizia, Hayat Boumeddiene. Amely Coulibaly era uscito di prigione da due mesi. Era stato arrestato e condannato nel 2010, per aver fatto parte di un gruppo che aveva elaborato un piano per tentare di far evadere Smait Ali Belkacem, l’autore dell’attentato del 1995 alla stazione RER di Saint-Michel a Parigi. Nella stessa inchiesta, riferiscono i media francesi, era stato interrogato anche Cherif Kouachi, uno dei due assalitori di Charlie Hebdo, che era però stato scagionato.

Fonti di stampa hanno segnalato due morti a seguito dell’irruzione nel negozio, ma la Prefettura di polizia di Parigi ha subito smentito.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.