150 anni di Firenze capitale: dalla retrospettiva sul Poggi alla cerimonia dedicata a Dante, in Santa Croce

Nardella e Giani
Il sindaco Dario Nardella e il presidente del “Comitato Firenze Capitale”, Eugenio Giani

FIRENZE – Per il 150° anniversario di Firenze Capitale, la città vuol fare le cose in grande: in programma ci sono già 62 eventi, ma la lista è destinata ad aumentare. Il calendario delle iniziative è stato illustrato stamattina dal sindaco Dario Nardella, alla presenza del presidente del “Comitato Firenze Capitale”, Eugenio Giani, e del vicepresidente dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Pierluigi Rossi Ferrini.

«Siamo entusiasti di questo programma di eventi che nasce da una partecipazione straordinaria di tutte le istituzioni culturali, sociali, economiche della città», ha detto il sindaco. «Il 3 febbraio daremo il via ad una serie di appuntamenti e progetti che supereranno il 2015 arrivando fino al 2021: cinque anni di eventi per i cinque anni in cui Firenze fu capitale». Il re Vittorio Emanuele II guidò infatti il Paese dalla nostra città nel periodo fra il 1865 e il 1870. Cioè fino a quando i bersaglieri entrarono a Roma attraverso la breccia di Porta Pia, determinando la fine del potere temporale del Papa. E Roma diventò capitale d’Italia.

Le celebrazioni si apriranno dunque il 3 febbraio nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio; vi si terrà una cerimonia di commemorazione dell’arrivo del re d’Italia Vittorio Emanuele II a Firenze. Ospiti d’eccezione, l’attore Toni Servillo e lo scrittore e archeologo Valerio Massimo Manfredi, che farà da moderatore. Fra i presenti vi sarà anche il sindaco di Torino, Piero Fassino.

Sempre il 3 febbraio è in programma l’inaugurazione di un retrospettiva sull’architetto Giuseppe Poggi, che cambiò radicalmente, in quegli anni, l’aspetto della città.

Il 14 maggio un corteo storico dei Gonfaloni partirà da Palazzo Vecchio per raggiungere piazza Santa Croce e verrà deposta una corona sul basamento della statua di Dante Alighieri (inaugurata proprio nel 1865), mentre all’interno della basilica vi saranno vari interventi commemorativi.

Il 18 novembre, nel Salone dei Cinquecento, ci sarà la commemorazione del 150° anniversario dell’insediamento della Camera dei Deputati. Il sindaco Nardella ha auspicato che a una delle manifestazioni in programma siano presenti il neoeletto presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e il presidente del Consiglio, Matteo Renzi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.