Modello 730: che fare in caso di ritardo nella presentazione o di errori e dimenticanze

Lunedì 24 luglio è stato l’ultimo giorno per trasmettere la dichiarazione dei redditi. I Caf e i professionisti abilitati che entro il 7 luglio avevano effettuato la trasmissione di almeno l’80% delle dichiarazioni ricevute, hanno dovuto trasmettere in via telematica all’Agenzia delle Entrate le restanti dichiarazioni elaborate. Ultimo giorno, ieri, anche per chi ha fatto la precompilata on line.

Chi ha commesso errori, non ha presentato la dichiarazione o si è dimenticato di inserire dei dati che deve fare?

In caso di errori su un modello già inviato, attraverso un Caf o un professionista abilitato, è possibile rimediare con una dichiarazione correttiva o integrativa. Entro il 25 ottobre si presenta un 730 integrativo, mentre il modello  Redditi persone fisiche correttivo nei termini, va presentato entro il 30 settembre.

Qualora si invii la dichiarazione oltre i termini ordinari, ma entro i 90 giorni dalla scadenza, si può presentare una dichiarazione tardiva. Superati 90 giorni in cui non si siano denunciati i redditi né tramite 730 né con Unico si parla di omessa dichiarazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.