Manovra: tagli per oltre un miliardo per tutti i ministeri

Ministero economia e finanze

ROMA – Tagli per un miliardo e 92 milioni alle spese dei ministeri sono previsti dal testo bollinato del decreto legge fiscale. Si tratta – secondo quanto si è appreso – di nuove riduzioni alle dotazioni finanziarie che vengono poste a copertura delle misure previste. Il taglio maggiore è per il ministero dell”economia per 594 milioni ma di questi 325 sono relativi a fondi ancora da ripartire. Segue, come importanza, un taglio da 224,5 milioni del ministero del lavoro. Gli altri dicasteri hanno riduzioni comprese tra i 4 e i 47 milioni di euro.

Una tabella allegata al decreto indica le riduzioni ministero per ministero. Il ministero dell’economia mette sul piatto 594 milioni di euro, con 325 milioni di fondi da ripartire (all’interno dei quali 125 milioni ancora da assegnare e 200 milioni dei cosiddetti fondi di riserva, solitamente appostati presso la Banca d’Italia), ma ci sono anche 50 milioni di risparmi per il debito pubblico, 53 milioni di riduzioni sugli incentivi alle imprese, 50 milioni sul bilancio Ue e 106 milioni di trasferimenti agli enti locali (tra i quali anche 30 milioni di concorso dello stato al finanziamento della spesa sanitaria).
Un taglio da 224,5 milioni tocca invece le risorse del ministero del lavoro: 80 milioni dal capitolo delle politiche
passive per il lavoro e gli incentivi all’occupazione, 125 per i trasferimenti agli enti previdenziali (ma con tagli già
predeterminati per legge).
Il decreto, che stanzia risorse per le assunzioni delle forze di polizia, riduce comunque di 47 milioni le spese del ministero dell’interno, di 43,7 milioni di quello degli esteri, di 40 milioni all’Istruzione. Un contributo di circa 34 milioni arriva dal ministero delle infrastrutture, 32 dalla Difesa, 20 dal ministereo dello sviluppo e altrettanti dal ministero della giustizia. Sotto questa soglia sono il ministero dei beni e delle attività culturali (19 milioni), della Salute (11 milioni,) delle Politiche Agricole (4,2 milioni), dell’Ambiente (2,5 milioni).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.