Bambina morta in auto a Pisa: il padre indagato per omicidio colposo

L’auto in cui è stata ritrovata morta la bambina

PISA – Il padre di Giorgia, la bambina di un anno morta ieri, 18 maggio, dopo essere stata dimenticata in auto a San Piero a Grado, è indagato per omicidio colposo. Si tratta di Daniele Carli, ingegnere, ma conosciuto anche per essere esponente del Pd locale. Oggi, 19 maggio, il pm Giancarlo Dominijanni ha deciso di conferire l’incarico per l’autopsia.

Ieri il magistrato ha sentito la madre della piccola per ricostruire le abitudini familiari. Secondo quanto si è appreso, avrebbe riferito che era il marito solitamente ad accompagnare la piccola al nido. Dalla ricostruzione fatta, poco dopo le 8 l’uomo è uscito di casa per portare la figlia all’asilo, ma una volta davanti al nido avrebbe tirato dritto raggiungendo lo stabilimento dove lavora, distante una dozzina di chilometri. Ha posteggiato intorno alle 8.30. Nel pomeriggio la moglie è andata al nido per prendere la bimba: quando le hanno detto che non era stata portata a scuola ha chiamato il marito che solo allora, intorno alle 16, ha capito. E’ corso al parcheggio ma per Giorgia, che ha provato anche a rianimare, non c’era più nulla da fare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.