- Firenze Post - https://www.firenzepost.it -

Pensioni d’oro: Di Maio le spiega ai giornalisti con un disegnino incomprensibile

Scritto da Camillo Cipriani lunedì, 03 Settembre 2018 08:17 @ 08:17 in Cronaca,Economia,Pensioni,Politica,Top News | 1 Comment

ROMA – Di Maio insiste con la sua tesi e, per spiegare al colto e all’inclita le sue teorie balzane sul taglio aòòe pensioni d’oro, posta su facebook il disegno sopra riportato, che dovrebbe chiarire le idee ai giornalisti. Ma i primi ad avanzare dubbi sulla sua tesi sono proprio i cittadini, come risulta da due post significativi, tratti sempre dalla pagina Facebook del Giggino da Pomigliano d’Arco.

Post di Di Maio: «Per quelli che ancora fanno finta di non aver capito come funziona la nostra legge che abolisce le pensioni d’oro senza aver versato i contributi, abbiamo fatto il disegnino 😄

Ora sono sicuro che lo capirà chiunque, compresi i giornalisti de La Repubblica e il Giornale che la smetteranno di scrivere fake news. Dite che lo faranno? Intanto informiamo quante più persone possibili!
Buona domenica! »
Alcuni commenti sulla pagina facebook

«Premetto che percepisco una pensione di gran lunga inferiore ai 4 mila, anzi ai 3 mila euro. Sono, praticamente dalla sua nascita, un sostenitore e attivista del Movimento e quindi non avrei mai voluto fare questo intervento.
Veniamo al dunque.
1- Il riferimento NON PUO’ essere la pensione netta.
La ricostruzione e il calcolo fatto a suo tempo dall’Inps ha dato come risultato la pensione lorda. E quindi su questa la legge dovrà procedere a fare il riconteggio. Non confondiamo la pensione lorda (dato di partenza) con la pensione netta (risultato di una applicazione di imposte). Non si può confrontare la pensione netta di imposte con i contributi versati: le imposte si applicano poi dopo sul lordo. Confrontiamo le mele con le rape!
2 – La “tua pensione corrisponde ai contributi versati”, “taglio fino alla soglia dei contributi versati”, “taglio fino ai 4000 euro”. Ok, è una schemino per chi non ha capito, ma mi sembra che si confondano ancor di più le idee.
3 – Siamo sicuri che l’Istituto previdenziale sia in grado di risalire ai contributi versati negli anni remoti?
4 – Si chiarisca subito come dovranno essere considerati i contributi figurativi.
5 – Come ci si comporterà sui cumuli di pensioni percepite in famiglia?
Su materie così tecniche oltre che delicate, fatevi assistere da esperti della materia, ovviamente fidati. Non possiamo andare cosi allo sbaraglio con una superficialità e approssimazione che pagheremo. Aspettiamo che sia la Fornero a farci le pulci? Ma ci vogliamo far ridere dietro!
Ripeto. Non avrei mai voluto fare queste considerazioni, ma quando ci vuole ci vuole..
G. E. 03.09.18 03:19| »

«E per l’ennesima volta non appare la dovuta indicazione se LORDI oppure NETTI. Ma dove ce l’avete il cervello? Dite ironicamente che è un disegnino e poi cascate sulla solita buccia di banana. Spero non significhi qualche sorpresina…
g. r. 02.09.18 16:11| »


Articolo tratto da Firenze Post: https://www.firenzepost.it

Permalink: https://www.firenzepost.it/2018/09/03/pensioni-doro-di-maio-le-spiega-ai-giornalisti-con-un-disegnino-incomprensibile/

2013 Firenze Post