L’augurio e il monito di Mattarella: «Debito pubblico pesa sui giovani. E no alla tassa sulla bontà»

Ecco, in estrema sintesi il messaggio di Capodanno del Presidente della Repubblica: Non mettere la tassa sulla bontà, cioè il raddoppio dell’Ires a carico del volontariato. Ridurre il debito pubblico che pesa sulle nuove generazioni. Non snaturare il compito delle forze armate (sottinteso: non mandiamo i soldati a tappare le buche per le strade). Non ammissibili le sacche d’illegalità

Leggi