Mare Jonio: dopo missione a vuoto presso le coste libiche è tornata a Marsala

MARSALA – Stamani abbiamo rilevato la posizione della nave della Ong Mediterranea, Mare Jonio, sul sito nauticalmanac.it. Il vascello salvatore dei migranti, della Ong che ha come capo missione Luca Casarini e come futuro imbarcato, si dice, anche Gregorio De Falco, non ha trovato, a quanto sembra, nessun migrante da salvare, altrimenti l’avrebbe subito comunicato.

Dalle immagini, riferite a questa mattina, si vede come il Mediterraneo sia trafficatissimo e come la nave si stia dirigendo verso Marsala. Pur non avendo realizzato nessuna missione sostanziale, l’Ong italiana ha però continuato l’opera di denigrazione e denuncia dell’operato del ministro Salvini, in collegamento con il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e con il parlamentare Nicola Fratoianni, di Sinistra Italiana, spesso ospitato a bordo della nave.

Alle 11,00 circa la nave è entrata nel porto di Marsala, come si può vedere dalla rilevazione effettuata attraverso lo stesso sito. Ma probabilmente non ci resterà a lungo. Una volta eseguite le operazioni di rifornimento sarà pronta per ripartire per una nuova missione di salvataggio provvedendo poi a rilevare le lacune dell’Europa e i presunti crimini di Salvini.

Un tweet tardivo spiega il perché del rientro: «Si tratta di una sosta tecnica imposta dal maltempo che imperverserà sul mar Libico e il canale di Sicilia – ha twittato Mediterranea – Appena le condizioni lo permetteranno, riprenderemo il mare per continuare la nostra missione».

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.