Empoli-Fiorentina (domenica, 12,30, Dazn), Montella: per l’onore. Andreazzoli: per salvarci. Formazioni

Vincenzo Montella

FIRENZE – Dopo aver toccato il fondo con il Sassuolo, e in seguito alle vicende della dirigenza (la videoconferenza in cui non è stato deciso niente, il comunicato sulla visita di Della Valle, scritto come un bollettino medico),Vincenzo Montella rispolvera l’onore. La squadra non dovrà sfigurare a Empoli. E magari provare a vincere, cosa che non le riesce da tempo… immeorabile. L’allenatore dell’Empoli, Andreazzoli, è più sbrigativo: dice che gli azzurri devono vincere per salvarsi dalla retrocessione.

MONTELLA – Ed eccoMontella: «Prima ancora che per la classifica, dobbiamo giocare per l’onore: lunedì contro il Sassuolo siamo stati impotenti e questo non deve più accadere. Mi emoziona sempre tornare a Empoli, adesso però conta fare bene e giocare per il nostro orgoglio, per i nostri tifosi, per la nostra proprietà che sta soffrendo come mai. Stiamo già lavorando per il futuro, ma ora conta chiudere bene la stagione: l’obiettivo è riaccendere l’entusiasmo e la fiducia, io sono tornato a Firenze proprio perché ho fiducia ed entusiasmo». Quanto a Chiesa, alle prese con la febbre, verrà di sicuro convocato ma sulla sua disponibilità sarà deciso soltanto all’ultimo momento, d’intesa con lo staff medico.

Aurelio Andreazzoli

ANDREAZZOLI – Contro la Fiorentina, l’Empoli è condannato a vincere per sperare in una miracolosa, ma ancora possibile salvezza. Aurelio Andreazzoli, allenatore azzurro, afferma: «Voglio esser realista, è ovvio che ci crediamo. Chi non lo fa è bene che non entri al
Castellani. Ma siamo anche razionali, continuare a fare a meno di giocatori importanti tutti nello stesso reparto è fastidioso.
Tuttavia il tempo, se uno è abituato a vedere il bicchiere mezzo pieno, ti aiuta. Tra gli infortunati ci sono Dell’Orco e Silvestre ma quest’ultimo dovrebbe recuperare, è una buona notizia. Empoli-Fiorentina non è una gara come le altre – prosegue -. Parlando coi tifosi ho avvertito questa sensazione, loro gradirebbero togliersi una soddisfazione e noi proveremo ad accontentarli. Non è cambiato nulla, non vedo l’ora di giocare con la Fiorentina e spero di vincere. Vorrei dare una soddisfazione al nostro pubblico perché sappiamo quanto i tifosi ci tengano». Antonio Conte è stato tre giorni a Empoli a seguire gli allenamenti. Ecco cosa dice il tecnico sull’ex Ct: «E’ nato come un incontro di lavoro, ci siamo conosciuti meglio a Coverciano ed è stata una piacevole tre giorni. Ha pranzato con noi e con
la squadra, mi ha fatto piacere che quando è andato via ha detto al presidente che sarebbe rimasto volentieri. E’ partito alle 6.30 del mattino da Torino, il Primo maggio, per venire qui a confrontarsi. Questo la dice lunga sul concetto di migliorarsi e dare il 100%: ha vinto tanto e questo è il motivo». Infine, sulla non contemporaneità delle partite fra pretendenti allo stesso obiettivo Andreazzoli dice: «Siamo figli e anche dipendenti delle tv e degli impegni, ma a fine campionato non va bene scendere in campo sapendo i risultati
degli altri. Se si gioca in contemporanea nessuno è penalizzato».

Probabili formazioni

EMPOLI (3-5-2): Dragowski; Veseli, Rasmussen, Nikolaou; Di Lorenzo, Traoré, Bennacer, Krunic, Pajac; Farias, Caputo. Allenatore: Andreazzoli.

Squalificati: –

Indisponibili: La Gumina, Antonelli, Diks, Maietta, Silvestre

FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Ceccherini, Biraghi; Fernandes, Veretout, Benassi; Mirallas, Simeone, Muriel. Allenatore: Montella.

Squalificati: 

Indisponibili: Terracciano, Pjaca

Arbitro: Irrati di Pistoia

Aurelio Andreazzoli, derby, Empoli, Fiorentina, Vincenzo Monte


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080