Badesse (Si): autista del bus indagato e arrestato per omicidio stradale. Autopalio: tratto ancora chiuso

SIENA – La Procura di Siena ha aperto un fascicolo, con ipotesi di accusa per omicidio stradale e lesioni, a carico dell’ autista del pullman che si è ribaltato sulla Siena-Firenze, causando la morte della guida turistica russa e il ferimento di altre 37 turisti dei Paesi dell’est europeo che erano a bordo. L’uomo ha 35 anni e risiede a Castrovillari (Cosenza). Gli inquirenti stanno effettuando accertamenti per ricostruire la dinamica dell’incidente e la Procura ha anche affidato un incarico peritale per condurre verifiche sul guard rail e sull’assetto infrastrutturale della superstrada. Da quanto emerge, inoltre, la polizia stradale non avrebbe rilevato segni di frenata.

E continua a essere chiusa l’Autopalio in direzione di Siena, in corrispondenza del tratto dove si è ribaltato il pullman, mentre sulla carreggiata opposta, in direzione Firenze, è stato istituito il doppio senso di marcia. Lo rende noto l’Anas spiegando che al momento il traffico è rallentato in entrambe le direzioni.

AGGIORNAMENTO DELLE 23,10

Conducente bus posto in stato di arresto per omicidio stradale e lesioni. Misura decisa a seguito analisi elementi probatori raccolti. Per distrazione avrebbe perso controllo mezzo, ha provato a riprenderlo ma non c’è riuscito. Distrazione che non è da ricollegare a uso cellulare, ma ad alcune operazioni su plancia comandi che avrebbero distolto sua attenzione da orizzonte. La misura dovrà essere convalidata domani da AG. Stanotte sarà trattenuto in camere sicurezza. Della comitiva di turisti, in  44 la polizia stradale li sta facendo rientrare a Montecatini. 21 sono in ospedale Siena e 1 Poggibonsi.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.