Toscana: funzione sanzionatoria sui rifiuti torna alle province

FIRENZE – La funzione sanzionatoria in materia ambientale, specificatamente per quanto riguarda i rifiuti, torna immediatamente in capo alle Province. Quella relativa alle autorizzazioni semplificate sarà espletata, in via provvisoria e comunque non oltre giugno 2020, dalla Regione se gli enti locali ne faranno richiesta. È quanto stabilisce la proposta di legge della Giunta toscana approvata a maggioranza dal Consiglio regionale della
Toscana.Il dispositivo, illustrato dall’assessore Vittorio Bugli, si è reso necessario a seguito della sentenza della Corte Costituzionale 129/2019, che ha dichiarato illegittimo l’articolo 2, comma 1 lettera d), della legge regionale 22/2015.

Leave a Reply Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *