Week end 24-25 agosto a Firenze e in Toscana: spettacoli, eventi, mostre

FIRENZE

Fiorentina-Napoli – Sabato 24 allo stadio Artemio Franchi si gioca Fiorentina-Napoli, prima partita del nuovo campionato; l’incontro è alle 20.45, ma i provvedimenti di circolazione nella zona dello stadio scatteranno già dalla mattina: le aree utilizzate per i mercati (piazza Berlinguer e interno viale Fanti e piazzale Campioni del ’69) dovranno essere libere entro le 12. I divieti di transito e sosta scatteranno negli orari consueti prima dell’inizio della partita, ma la chiusura di viale Cialdini e viale Fanti (tratto viale Malta-via Amari) sarà anticipata alle 15. I provvedimenti comporteranno anche la chiusura alle 14 dell’ingresso/uscita principale della Piscina Costoli da piazza Berlinguer. Sarà aperto l’accesso secondario da viale Malta.

Concerto finale della masterclass in direzione d’orchestra – Al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino (Piazzale Vittorio Gui, 1) domenica 25 alle 18 Concerto finale della masterclass interanazionale in direzione d’orchestra tenuta da Andrea Vitello, con l’Orchestra da Camera del Maggio e quella di Toscana Classica; musiche di G. Verdi, E. Grieg, W. A. Mozart, P. I. Tchaikovsky, Elvira Muratore, L. Van Beethoven, G. Mahler, dirette da 10 giovani direttori italiani e stranieri; il concerto si può seguire in diretta streaming su https://www.facebook.com/florenceconductingmasterclass/

Villa Bardini gratis – Domenica 25 si può visitare gratis Villa Bardini (Costa San Giorgio 2); all’interno c’è una mostra su Isadora Duncan (ingresso 10 / 5 euro).

Firenze dall’alto della Torre di San Niccolò – Non va in vacanza la Torre di San Niccolò, regina delle torri fiorentine, visitabile tutti i giorni fino al 30 settembre dalle 17 alle 20, con visite ogni 30 minuti (dal 1 settembre dalle 16 alle 19; ultimo accesso mezz’ora prima della chiusura): l’accesso include la visita guidata a cura di MUSE (costo 6 euro, da pagare in contanti sul posto), che dai piedi della torre consente di raggiungere la cima seguendo un vero e proprio viaggio nel tempo. Un’ascesa che quest’anno, per la prima volta, consentirà di ammirare dall’alto il grande lavoro di restauro e recupero delle Rampe del Poggi, realizzate tra il 1872 e il 1876.

Spazi estivi – Al Fiorino sull’Arno (Lungarno Pecori Giraldi – Firenze, vicino al Ponte di San Niccolò; prenotazioni cena 333 9222943; ingresso libero a spettacoli e milonga) sabato 24  alle 21.30 Dario Cecchini Triozone Dario Cecchini: sax; Guido Zorn: contrabbasso; Andrea Beninati: batteria (gruppo del fondatore dei Funk Off); domenica 25 alle 21 Milonga del Fiorino a cura di Tango Florido: musica in tandas y cortinas, pedana in legno. Musicalizzata ogni settimana da uno specialista diverso. È richiesto il rispetto della ronda e delle altre coppie in pista. Info: 347 6596066. Sulla terrazza del Forte di Belvedere (via di San Leonardo 1) spazio con eventi. Musica, eventi e cultura, oltre a cibo e cocktail: l’arena del Parterre è aperta ogni giorno dalle 11 alle 24, con una proposta culturale che spazia dai concerti alle esposizioni, dai mercatini vintage ai dj-set, fino a laboratori per bambini e uno skate park; sabato 17 Secci & Carmine Buriana dj set, un mix tra funky, hip hop, jazz; domenica 18 concerto della Streetino Jazz Band. Sabato alle 19 al Flower a Piazzale Michelangelo Jazz Parking, appuntamento che vede protagonisti musicisti della vecchia e della nuova generazione all’interno dell’associazione Cambiamusica Firenze: sabato 24 concerto dalle atmosfere blues tutte statunitensi unite a influenze prejazz e swing, con la formazione Leo Boni e I Coguari di cinta feat. Cris Pacini. Sulla stessa linea anche l’evento di domenica 25 col pianista e cantante blues Dr. Jobby alias Alessandro Giobbi, cui si aggiunge la chitarra del pistoiese Emi Blues. Al Molo 9 (Lungarno Colombo, 27) sabato 24 Tommy Pasta djset che mixerà sonorità house, disco e techno; domenica 25djset di Marvin & Simone Fanfani, un viaggio attraverso i suoni da cui nascono tutte le attuali declinazioni musicali, senza vincolo di genere e di stile.  Ripartita la stagione di Anconella Garden (accesso da via di Villamagna 39/d), spazio da vivere per tutta la stagione con gli amici e la famiglia, dal pomeriggio alla sera; sabato 24 Groove Jazz set, domenica 25 alle 21.30 concerto omaggio ai classici del rock con la cantante Lucrezia Von Berger: dai Police a Stevie Wonder fino ai Beatles e Billie Holiday, il repertorio cerca la natura più intima e sofisticata della forma canzone. Altri spazi: Utopiko,  in via Fabrizio de Andrè, adiacente al TuscanyHall, Bistrot Mediterraneo & Cocktail bar, con eventi ricreativi, culturali e musicali, dal 16 maggio all’11 settembre; il Giardino dell’Artecultura dentro il Giardino dell’Orticultura all’inizio di via Bolognese musica, arte, cultura, mercatini, laboratori dal 19 maggio all’8 settembre. Caffetteria aperta dalle 10 alle 23.30; spazio bio. Aperto dalle 17 alle 1 anche Light – Il Giardino di Marte, ai giardini di Campo di Marte, spazio polivalente per aperitivo, cena, concerti, dj set, proiezioni e spettacoli dal vivo; la piscina delle Pavoniere alle Cascine, con acquagym e yoga per gli amanti dello sport, l’angolo dello street food e un ricco programma di eventi: cinema all’aperto, serate danzanti e la serata falò. L’Off Bar, al Lago dei Cigni alla Fortezza, nel 2019 festeggia i suoi dieci anni di attività. Nel giardino pubblico compreso fra via Salvi Cristiani, via Gabriele D’Annunzio e via Augusto Novelli c’è La Montagnola, uno dei nuovi spazi estivi, aperto dalle 17.30 alle 23.30 da giugno a metà settembre, con eventi a ingresso gratuito. Infine Serre Torrigiani in Piazzetta, lo spazio nella centralissima Piazzetta dei Tre Re. Alla Manifattura Tabacchi (accesso da via delle Cascine, 33) pure c’è un nuovo spazio estivo con spettacoli e film a ingresso libero: sabato 24 alle 21.30 «Grindhouse – A prova di morte» (Quentin Tarantino, 2007), omaggio alle pellicole exploitation degli anni Settanta con otto amazzoni contro lo squilibrato stuntman in pensione Kurt Russel; alle 23 concerto dei Blindur; domenica 25 alle 21.30 L’appartamento (Billy Wilder, 1960). Un film che con grande anticipo sui tempi ci mostra uno dei mille modi per far economia sfruttando le possibilità offerte dal mondo della share economy; alle 23 Scarda in concerto.

Arene di Marte – Al Mandela Forum (piazza Enrico Berlinguer) sono aperte fino a domenica 1 settembre le due arene estive; sabato 24 all’Arena Grande, ore 21:15: Green book, di Peter Farrelly, 130’ , all’Arena Piccola, ore 21,30: L’uomo che comprò la luna, di Paolo Zucca, 102′; domenica 25 Arena Grande, ore 21:15: Il traditore, di Marco Bellocchio, 148’, Arena Piccola, ore 21,30: Lucania – Terra Sangue e Magia, di Gigi Roccati, 85’. Biglietto 5 euro.

Mostre – Fino al 2 febbraio 2020 al piano terreno del Museo Archeologico Nazionale di Firenze (Piazza della Santissima Annunziata, 9b; orario: martedì-venerdì 8.30-19, sabato, domenica e lunedì 8.30-14) c’è «Mummie. Viaggio verso l’immortalità», con oltre 100 reperti provenienti dai magazzini del nostro Museo Archeologico, il secondo in Italia per importanza dopo quello di Torino (e il decimo in tutto il mondo). La mostra, che illustra il rapporto degli Egizi con il mondo dell’Aldilà, viene da un lungo tour in Europa e in Cina. Da un’idea di Maria Cristina Guidotti, direttrice della sezione egizia, che ha studiato le mummie, restaurato numerosi pezzi e scoperto la bellezza di un sarcofago come quello del sacerdote Padimut, con la ricca decorazione delle dinastie XXI e XXII (1069-656 a.C.). La statua del sacerdote Henat, che indossa una veste di foggia persiana, testimonia il dominio sull’Egitto dell’Impero Persiano (525-404 a.C.); ci sono amuleti, scarabei e vasi canopi per conservare gli organi del defunto, gioielli, cesti e vassoi di fibra vegetale che sembrano intrecciati oggi, la cassetta dipinta che ospitava gli ushabti (piccole statue del corredo funebre) dello scriba Nekhtamontu vissuto nel Nuovo Regno (1559-1070 a.C.). Da una testa mummificata attraverso la TAC è stato possibile ricostruire il volto.

Al Museo Novecento (Piazza Santa Maria Novella) c’è “Nel Novecento. Da Modigliani a Schiele da De Chirico a Licini”, aperta dal 12 luglio al 17 ottobre. La mostra è curata da Saretto Cincinelli e Stefano Marson. Raccoglie 42 disegni di artisti italiani e stranieri del XX secolo di proprietà della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, in una sorta di dialogo tra il museo fiorentino e quello romano attraverso la figura di Alberto Dalla Ragione.

Il Museo degli Innocenti (Piazza SS. Annunziata), in occasione delle celebrazioni del Seicentenario dell’Istituto degli Innocenti, ospita dal 31 maggio al 10 settembre la mostra Hallelujah Toscana, fotografie di Marco Paoli, a cura di Sergio Risaliti, direttore artistico del Museo Novecento, accompagnate, nel percorso espositivo, dalle poesie di Alba Donati.

Anche quest’anno l’estate all’Orto Botanico dell’Università di Firenze (Via Micheli 3) si colora d’arte con la quarta edizione di Flowers. La mostra, ideata dallo storico dell’arte Giandomenico Semeraro, trasformerà il giardino – tra i più antichi orti botanici a scopo didattico in Italia – le sue aiuole, le fontane e gli specchi d’acqua in una galleria d’arte a cielo aperto, o quasi, perché anche quest’anno tra i luoghi protagonisti della mostra ci sarà la serra calda con installazioni che condurranno il visitatore oltre i confini di questo spazio di quiete nel centro storico del Firenze. Agli studenti dei corsi di scultura del triennio e del biennio è stato chiesto di lavorare sul tema De Imaginatione, confrontandosi nello stesso tempo con gli spazi dell’Orto Botanico. Sono nate opere in massima parte site specific che hanno tratto ispirazione dagli elementi naturali presenti, avvalendosi in alcuni casi di apporti tecnologici, contaminazioni e incursioni performative. Così un acceleratore di particelle mostrerà come una pianta può crescere in condizioni estreme e dei microrganismi collocati in un canale di scolo mostreranno come l’atto di varcare confini prestabiliti può innescare processi di trasformazione positiva. Nel giardino una grande felce di corda, realizzata nei mesi scorsi con il coordinamento del Nostromo Giulio D’Elia (nave-scuola Amerigo Vespucci della Marina Militare Italiana) ci porterà fino in Brasile sulle tracce di Leopoldina d’Asburgo-Lorena. La mostra, in collaborazione con il Sistema Museale d’Ateneo dell’Università di Firenze, sarà visitabile fino al 28 settembre negli orari d’apertura dell’Orto Botanico e sarà offerta ai visitatori con il biglietto d’ingresso al Giardino. Lunedì, martedì, giovedì, venerdì, sabato e domenica ore 10-19 (chiuso mercoledì).

La Collezione Roberto Casamonti allestita al Piano Nobile di Palazzo Bartolini Salimbeni (Piazza di Santa Trinita, 1), storico edificio rinascimentale opera di Baccio d’Agnolo, si rinnova totalmente con l’obiettivo di presentare e mettere a disposizione dei visitatori il fior fiore dell’ampia Collezione personale, raccolta dal noto gallerista fiorentino in 40 anni di appassionate ricerche. Nel primo anno sono stati esposti i capolavori della prima metà del Novecento, accolti con notevolissimo interesse da pubblico e critica. Ad essere rivelata è l’arte della seconda parte del secolo a partire dalla fine dagli anni Sessanta. www.collezionecasamonti.com

Negli spazi della Galleria Poggiali di Firenze (Via della Scala, 35/A e Via Benedetta, 3r) c’è la mostra di Claudio Parmiggiani dal titolo «A cuore aperto», a cura di Sergio Risaliti. Nato a Luzzara (RE) nel 1943, Parmiggiani è uno tra i maggiori protagonisti dell’arte contemporanea internazionale e, dopo la prima personale in un museo americano al Frist Art Museum di Nashville, propone un gruppo di sue opere in un progetto appositamente concepito per la galleria fiorentina, per quella che è la sua prima vera personale a Firenze. La mostra, che è a ingresso libero, proseguirà fino al 29 ottobre.

In occasione del 75° anniversario della liberazione dall’occupazione tedesca, Fiesole celebra il suo Monumento ai Tre Carabinieri, l’imponente scultura in bronzo creata nel 1964 da Marcello Guasti per la nuova terrazza panoramica ideata da Giovanni Michelucci nel Parco della Rimembranza. L’opera, realizzata a vent’anni dall’eccidio, ricorda il sacrificio dei tre militari Alberto La Rocca, Vittorio Marandola e Fulvio Sbarretti, che avevano aiutato i partigiani impegnati contro le forze straniere e furono per questo trucidati dai nazisti il 12 agosto del 1944. Nella Sala Costantini, prima parte della mostra “Marcello Guasti, Giovanni Michelucci e il Monumento ai Tre Carabinieri”, intitolata “La genesi del Monumento: ‘Slancio verso l’infinito’”; dall’11 maggio nei suggestivi spazi del Museo Civico Archeologico, inaugurazione della seconda parte, “Guasti e gli artisti suoi contemporanei in dialogo con l’antico”. Entrambe le sedi resteranno aperte fino al 30 settembre 2019. La mostra è promossa dal Comune di Fiesole e dalla Fondazione Giovanni Michelucci.

Mostra di opere Luca Pignatelli (Milano, 1962) espressamente concepita per Villa La Versiliana di Marina di Pietrasanta in occasione del 40° anniversario del Festival della Versiliana. Realizzata in collaborazione con la Galleria Poggiali (che ha sede a Firenze, a Milano e a Pietrasanta), la mostra è curata da Sergio Risaliti, direttore artistico del Museo Novecento di Firenze, il quale firma anche un testo sul catalogo che accompagna l’esposizione. La mostra, con ingresso libero, proseguirà fino a domenica 25 agosto 2019.

Il Chianti è da sempre luogo amato dai turisti di tutto il mondo per il suo paesaggio suggestivo, per le prelibatezze enogastronomiche ma anche per essere rinomata sede di importanti manifestazioni d’arte, un perfetto museo a cielo aperto. Panzano Arte, alla sua prima edizione, promossa dal poeta-macellaio Dario Cecchini e curata da Mila Sturm, aperta fino 18 settembre 2019, suggerisce grazie alle opere dell’artista francese Nathalie Decoster, un inedito itinerario che dal borgo di Panzano attraversa le colline di questa dolce campagna per raggiungere quattro importanti aziende vinicole, partners dell’esposizione: Fontodi, Fattoria Casenuove, Renzo Marinai e La Massa. Info panzanoarte.com

All’Orto Botanico dell’Università di Siena fino al 29 settembre c’è Jurassic Orto, con dinosauri a grandezza naturale.

La Galleria Poggiali di Firenze e Milano – nella sede di Pietrasanta di Via Garibaldi 8 presenta la personale Black Fist di Fabio Viale, che si estende – sempre a Pietrasanta – nella sede della Galleria dell’Ex Fonderia Luigi Tommasi. Fino al 30 agosto.

REGGELLO (FI)

Gran finale a Reggello del Festival della Cultura Notti d’estate 2019, il calendario di eventi che ha animato le serate reggellesi per tutta la stagione estiva. Sabato 24 alle 17 in piazza IV novembre i pupazzi animati a vista in Pierino sul pero, della Compagnia il Bernoccolo. Alle 18.30 rhytm & blues con Sciacchetrà Street Band; alle 19.30 in piazza Potente spettacolo della compagnia indiana di Teatrodanza “Natanavedica East/West Performing arts” con Maresa Moglia. Alle 21 il comico Paolo Migone presenta il suo “Completamente Spettinato”. Domenica 25 nel Centro Visite di Ponte a Enna alle 16 “Laricciunferallillera: storie di grilli, formiche ed altri insetti” a cura del Gruppo della Pieve; a seguire la Ciacciabanda StreetBand accompagnerà tutti da Ponte a Enna fino alla località Le Lastre per l’appuntamento con magia e illusionismo “Måmåki” di Francesco Micheloni. Alle 19 in piazza Potente concerto di ottoni “Pop Brass Tour” del Florence Brass Quintet, di cui fa parte Edoardo Baldini, trombettista reggellese che si è anche esibito nei live di Thegiornalisti e Ultimo. Alle 20 spazio agli artisti di strada e alle 21,30 in piazza Potente al concerto del quartetto Euphoria con “Euphoria show”. L’ingresso agli eventi è gratuito.

GREVE IN CHIANTI (FI)

Mercatino artigianale e biologico in Piazza Matteotti, con musica e gastronomia.

EMPOLI (FI)

Torna, da sabato 17 agosto a domenica 1 settembre a Casenuove, frazione del comune di Empoli, la Sagra del Bombolone, giunta alla sua 13a edizione.

PESCIA (PT)

Dal 25 agosto al primo settembre torna il Palio di Pescia, giunto alla 42esima edizione. Domenica 25 17mo trofeo della Palla al paniere, rievocazione di un antico gioco medievale. Nei successivi quattro giorni si terranno le cene propiziatorie dei Rioni che partecipano al Palio; venerdì 30 presentazione del ‘cencio’ che andrà in premio al rione vincitore del Palio, l’annuncio dei nomi degli arcieri che si sfideranno la domenica e l’esibizione degli sbandieratori. Sabato 31 primo dei corteggi storici, con partenza dagli accampamenti medievali lungo il fiume Pescia e arrivo in piazza del Grano, dove sarà eletta la dama più bella. Domenica 1° settembre, nel pomeriggio, secondo corteggio storico, con partenza sempre dagli accampamenti sul Pescia e arrivo in piazza Mazzini, dove gli arcieri dei rioni si contenderanno la vittoria del Palio. Il Palio di Pescia vede protagonisti oltre 700 figuranti, spettacoli di musici e sbandieratori, combattimenti con le spade.

SANT’ANNA DI STAZZEMA (LU)

Domenica 25 alle 17 a Sant’Anna di Stazzema, nella chiesa di Sant’Anna, ultimo concerto della XIII stagione concertistica con il grande organista tedesco Klemens Schnorr.

CORSANICO (LU)

Sabato 24 alle 21.15 alla Pieve di S. Michele Arcangelo per il Corsanico Festival 2019 concerto di musiche di Bach, Vivaldi e Beethoven dal titolo “Prassi esecutive dal Barocco al Classicismo”. L’ultimo appuntamento della rassegna giunta ormai alla sua 38ª edizione vede sul palco Filippo Rogai (flauto), Alberto Bologni (violino), Gloria Merani (violino), Anne Lokken (viola), Filippo Burchietti (violoncello), Gabriele Ragghianti (contrabbasso) e Fabrizio Datteri (pianoforte). Biglietto 10 euro.

MARINA DI PIETRASANTA (LU)

Per il Festival La Versiliana, arrivato alla quarantesima edizione, alla Villa La Versiliana (Viale Enrico Morin, 16 – Marina di Pietrasanta) al caffè sabato 24  alle 18.30 c’è Enrico Rossi, mentre domenica 25 alle 18 si parla di gealto artiginiale; al Teatro sabato 24 alle 21.30 la comicità di Giorgio Panariello entra in contatto con la musica di Nek, che si mostra un artista divertente e autoironico pronto a mettersi in gioco (biglietti 48-63 euro); domenica 25 alle 21.30 Morgan per il suo concerto “Il classico Morgan” sarà accompagnato da La Filarmonica dell’Opera Italiana Bruno Bartoletti diretta dal Maestro Valentino Corvino (biglietti 28-58 euro).

 TORRE DEL LAGO (LU)

Per il Festival Puccini, al Gran Teatro all’Aperto, Via delle Torbiere, sabato 24 alle 21.15 ultima replica di «Tosca», regia di Dieter Kaegi in un allestimento kolossal con i costumi di Casa Cerratelli. Lacrimioara Cristescu nel ruolo di Floria Tosca, Alejandro Roy è Mario Cavaradossi, Stefan Ignat  è il Barone Scarpia. Sul podio Hirofumi Yohida. Biglietti da 19,50 a 159 euro. Con questo spettacolo si chiude l’edizione 2019 del Festival Puccini.

 

FORTE DEI MARMI (LU)

A Villa Bertelli (via Mazzini 200) sabato 24 alle 21.30 Flavio Insinna con la sua Piccola Orchestra in “La macchina della felicità”; domenica alle 21.30 ci sono Benji & Fede.

TIRRENIA (PI)

Al Bagno Calypso di Tirrenia (Viale del Tirreno, 10) sabato 24 dalle 19 Grand Cabaret Made in Tuscany con Laura Petracchi, Giovanni Bondi e Andrea Magini.

LIVORNO

Per il Livorno Music Festival, sabato 17 alle 21 al Grand Hotel Palazzo Alexander Romanovsky e i giovani pianisti del LMF eseguiranno una serie di brani tratti dai grandi classici della letteratura pianistica. Biglietti: € 12 / 10 / 8 / 3 euro; gratuito per bambini sotto 5 anni, artisti e studenti del LMF. Domenica 25 al Museo di storia naturale (Via Roma 234) «Gli archi di Mozart e Brahms», due quintetti per due grandi classici con il violino di Marco Rizzi, la viola di Anna Serova, il violoncello di Vittorio Ceccanti insieme a 4 Giovani talenti del LMF. Per chi lo vorrà il costo del biglietto include la possibilità di visitare le sale del museo prima del concerto. Biglietti: € 12 / 10 / 8 / 3 euro; gratuito per bambini sotto 5 anni, artisti e studenti del LMF.

MONTEPULCIANO (SI)

A Montepulciano l’ultima domenica di agosto si perpetua una tradizione secolare che unisce lo spirito goliardico di Montepulciano alla sua lunga attività vinicola: il Bravio delle botti. Questa gara consiste in un’estenuante – ed al tempo stesso emozionante – corsa spingendo avanti delle pesanti botti per le irte stradine del borgo: le 8 contrade della città si affrontano per conquistare il tanto sospirato bravio (il premio, un drappo dipinto con il santo patrono locale). Naturalmente il borgo è in festa per tutta la giornata, con cortei in costume e altri spettacoli.

MONTISI – MONTALCINO (SI)

Per la sesta edizione del festival «Solo Belcanto», sabato 24 alle 19 al Teatro degli Astrusi di Montalcino il tenore Celso Albelo terrà un concerto con un programma simpaticamente “a piacere”, insieme al soprano Eleonora Bellocci e al pianista Otello Visconti. Arie d’opera, romanze da zarzuelas, canzoni, in un recital un po’ inconsueto, ricco di sorprese e divertente, ma sempre all’insegna del Belcanto. Domenica 25 alle 19 al Teatro della Grancia di Montisi il gradito ritorno del mezzosoprano Marina Comparato (accompagnata da Gianni Fabbrini al pianoforte), la “madrina” del Festival che nel 2014 ne inaugurò la prima edizione, con un concerto dedicato a Célestine Galli-Marié, la mitica Carmen di Bizet all’Opéra-Comique nel 1875, che fu anche la prima interprete della «Mignon» di Ambroise Thomas; per oltre un decennio, dal 1862 al 1875, fu una delle stelle di prima grandezza dell’Opéra-Comique di Parigi, protagonista di numerose prime assolute di opere (anche di Jacques Offenbach, Jules Massenet, Charles Gounod) e musa ispiratrice di compositori, molti ormai dimenticati. Il programma del concerto è il frutto di un’appassionante ricerca che ripropone arie in gran parte sconosciute, ma di eccellente fattura musicale e di sicuro effetto sul pubblico.

SIENA

Dal 18 agosto al 27 ottobre la Cattedrale di Siena torna a scoprire il suo magnifico pavimento a commesso marmoreo; insieme si riapre il percorso ‘Come in cielo, così in terra. Dalla porta alla città del cielo al pavimento’, che dalla sommità della Cattedrale e dal Facciatone del Duomo Nuovo conduce ad ammirare le tarsie marmoree.

TERRANUOVA BRACCIOLINI (AR)

Saranno il trombettista Fabio Morgera insieme al Valdarno Jazz Collective (formato da Daniele Malvisi al sax, Gianmarco Scaglia al contrabbasso e Paolo Corsi alla batteria) i protagonisti dell’appuntamento di domenica 25 alle 21.30 presso la Fattoria di Montelungo (fraz. Cicogna a Terranuova Bracciolini -AR) del 34/esimo Valdarno Jazz Summer Festival. Il concerto è l’ultimo appuntamento della rassegna e sostituisce la data del 28 luglio che era stata annullata causa maltempo, inoltre si inserisce anche all’interno della manifestazione “Palazzi, Ville e Giardini” a cura del comune di Terranuova Bracciolini. Reinterpreteranno un repertorio di brani d’autore, accompagnati da composizioni originali.

CORTONA (AR)

La terrazza panoramica di Monte Ginezzo sopra Cortona farà da sfondo, domenica 25 alle 18, al concerto sinfonico Armonie di musica in montagna con Oida Orchestra instabile di Arezzo. Musica al tramonto ad un’altitudine di 400 metri e vista incantevole su Valdichiana, Lago Trasimeno e Valtiberina per un progetto di valorizzazione del territorio sostenuto da Fondazione Nicodemo Settembrini che ha organizzato la serata con Montagna Cortonese coop. di Comunità e Fabbrica del sole onlus. L’evento è patrocinato dal Comune di Cortona, si terrà presso la sede Off grid Academy ed è ad ingresso libero; si consiglia, oltre all’abbigliamento comodo e adeguato alle temperature serali in quota, la prenotazione al numero 340 7290533 (messaggi whatsapp); seguirà aperitivo col sostegno dei tanti partner locali che hanno aderito all’iniziativa.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.