Lione: richiedente asilo afghano uccide col coltello un passante e ne ferisce altri 7

LIONE – Attacco con coltelli  oggi pomeriggio a Villeurbane alla periferia di Lione, nel centro della Francia. Una furia inattesa, improvvisa  si è abbattuta sulla folla in attesa dell’autobus a Villeurbanne.  Ad uccidere un ragazzo di 19 anni che era lì per caso, e a ferire altre 8 persone (3 in modo molto grave) è stato un afghano di 33 anni, richiedente asilo. I fatti sono avvenuti poco prima delle 17 nel comune di Villeurbanne, alla stazione della metropolitana Laurent-Bonnevay.

In serata, mentre l’uomo – bloccato alla fermata dell’autobus dai passanti – veniva interrogato dalla polizia, c’è ancora prudenza sui moventi del suo gesto. Sembra accertato che non avesse complici, contrariamente a quanto era sembrato subito dopo i fatti, nella confusione del momento. Da un video pubblicato su alcuni social, si vede il momento in cui un gruppo di passanti lo blocca: in un primo momento l’uomo – di statura bassa, con una grande barba nera, dall’aspetto dimesso – è piegato sulle ginocchia, a terra. Poi si alza in piedi ma viene sopraffatto dalla folla, che poi lo consegna alla polizia.