Mondiali ciclismo: oggi in gara 9 azzurri. Cassani, siamo pronti alla sfida

HARROGATE – Alla viglia del grande giorno, a Harrogate, presso il Cedar Court Hotel, sede della Nazionale, Davide Cassani ha tenuto il tradizionale incontro con la stampa prima della prova in linea. Presenti anche il Presidente della Federazione Renato Di Rocco, Matteo Trentin e Sonny Colbrelli. «Siamo pronti – ha detto Cassani – per questa sfida. Non partiamo come favoriti, ma questa e’ la Nazionale migliore che potessi schierare. Siamo sempre stati ‘la squadra’ per eccellenza. Cercheremo di esserlo anche qui in Inghilterra, su questo percorso ricco di insidie. Immaginiamoci due mondiali: uno di 180 chilometri, l’altro di 100. Sono percorsi dalle caratteristiche diverse, ognuno a suo modo difficile. La prima parte della gara presenta strade strette e scivolose. Ancora oggi vi erano tratti completamente allagati.. e e’ prevista pioggia.  Il circuito di 14 chilometri non permette recuperi. Se, come accaduto oggi con le donne, un gruppetto dovesse andare in fuga, sarebbe difficile recuperare. Infine c’e’ una difficolta’ che nasce dalla somma di questi due ‘mondiali’: il chilometraggio di 280 chilometri, veramente proibitivo se non si e’ in condizioni ottimali».

Al via i nove azzurri scelti dal tecnico romagnolo tutti gia’ con alle spalle almeno un mondiale, tranne Davide Cimolai, che diventera’ cosi’ l’azzurro n. 249 che veste la maglia azzurra in un mondiale di ciclismo strada professionisti. Maglia che avra’ la scritta “Non mollare fino alla fine” in ricordo di Felice Gimondi, che proprio il 29 settembre avrebbe compiuto 77 anni.

Il Presidente Di Rocco si e’ soffermato su questo Mondiale: «E’ ancora presto fare analisi. Abbiamo ancora una gara da disputare. Posso pero’ tranquillamente affermare che i risultati di questi giorni confermano la crescita complessiva del movimento: le medaglie tra gli juniores, il titolo U23 che segue quello continentale nella stessa categoria, ci dicono che il nostro movimento gode di ottima salute».