Montella: «Dedico la vittoria a Commisso. Ribery mi ha suggerito i cambi»

Rocco Commisso con la sua famiglia e Joe Barone in campo a Reggio Emilia, prima di Sassuolo-Fiorentina

REGGIO EMILIA – Dedica la vittoria in rimonta al presidente, Rocco Commisso, il Vincenzo Montella, allenatore qualificato ma felice per il quarto successo in campionato: «La squadra sta dando risposte importanti. E’ stata una vittoria meritata, siamo cresciuti molto. Il Sassuolo ha avuto qualche giorno di riposo in più rispetto a noi, ma la squadra ha finito bene, la stanchezza quando giochi bene non si sente».

Montella si è poi soffermato su qualche singolo, sui tifosi e sulla presenza sugli spalti del presidente Rocco Commisso: «Anche sull’1-0  per il Sassuolo, i nostri tifosi erano presenti e vicini, ci hanno spinto, sono orgoglioso di loro. Dedichiamo la vittoria al presidente. Stava soffrendo in tribuna, ogni volta che arrivava c’era sempre qualcosa di strano, sono felice per lui e per la sua famiglia.
Castrovilli? Oggi ha giocato bene, cosi come Benassi, Boateng, Venuti, Vlahovic e altri. Gaetano è un ragazzo umile, sta rispondendo bene. Ho fatto il pesante paragone con Antognoni perchè conosco bene il ragazzo». In tribuna col tecnico viola  c’era anche Frank Ribery: «Sono rimasto sorpreso che oggi sia venuto, ha fatto un gesto da grande campione, mi ha consigliato anche i cambi da fare», chiude ridento Montella.