Fiorentina a Cagliari (domenica, ore 12,30, diretta Dazn): Vlahovic in campo, Boateng in panca. Formazioni

Vlahovic e Chiesa: toccherà a loro sfondare a Cagliari

CAGLIARI – Giocherà Vlahovic, contro il fortissimo Cagliari. Montella, in conferenza stampa, ha difeso strenuamente le sue ultime scelte (Boateng in campo, poco mobile e poco produttivo, e il giovane centravanti in panca), lasciando però intendere che, questa volta, invertirà le posizioni. Risultato? La Fiorentina dovrebbe avere maggiore profondità e incisività in una partita difficilissima, dove il Cagliari parte favorito non solo per la vittoria in trasferta con l’Atalanta, ma anche per gli altri ottimi risultati ottenuti fin qui dalla squadra di Maran. Una squadra che sta esaltando la città e tutta la Sardegna. Una squadra che, addirittura, ha indotto anche a pronunciarsi Gigi Riva, splendido 75enne, finora abbastanza distaccato dal calcio e dalla squadra. Fra i motivi d’interesse, naturalmente, la presenza di Simeone in rossoblù. Voglioso di prendersi rivincite sulla Fiorentina e, probabilmente, su Montella.

MONTELLA – Ma ecco le parole di Montella: «Il Cagliari, senza esagerare, penso che sia la sorpresa del campionato, forse sta andando più forte delle aspettative. E’ una squadra che ha sei giocatori di altissimo livello a centrocampo, che ha nel fulcro del gioco il suo punto di forza. E’ bella da giocare questa partita perchè troviamo una squadra in piena salute e in pieno entusiasmo, sarà un test importante per noi per capire a che punto siamo». Ancora Montella: «Giovanni Simeone è un giocatore importante, lo era prima di venire a Firenze e a Firenze lo è diventato ancora di più. L’anno scorso ha sofferto, mi aspettavo qualcosa in più da lui per cambiare i rumors della città nei suoi confronti, passando il tempo ho capito che non gli era scattata la voglia e gli ho consigliato di andare a Cagliari perchè pensavo che fosse per lui un trampolino di lancio. E’ un bravo ragazzo, spero domani se lo ricordi e lo confermi». Montella ha poi fatto sapere che Caceres ha ripreso a lavorare con il gruppo e che andrà valutato un suo impiego dal 1′, così come per Riccardo Sottil, reduce da un acciacco fisico riportato due giorni fa in allenamento.

MARAN – L’allenatore del Cagliari, Rolando Maran, in vista della partita, ha detto: «Le parole di Riva e il fatto che ci segua ci riempiono d’orgoglio e di responsabilità, lui è il simbolo di questa terra e di questa squadra, ha trasmesso con grande saggezza certi concetti che ho voluto fare miei». Ma non solo Rombo di Tuono, c’è un’intera città che sta impazzendo per una squadra che veleggia sicura in alta classifica. In questi giorni i tifosi hanno fatto sentire il loro entusiasmo e Maran ammette: «E’ bello vedere che ci viene riconosciuto, da parte di chi ama questa maglia, quello che stiamo facendo in campo, ci trasmette ulteriore consapevolezza di quel che rappresentiamo, è una spinta ulteriore e come abbiamo sempre fatto continueremo a dare il massimo per questa maglia che rappresenta tutta la regione». In settimana è arrivato il rinnovo di Joao Pedro. «Sono felice per lui, è il giusto riconoscimento per un giocatore che sta giocando e che giocherà alla grande, sta avendo un rendimento molto alto e deve continuare cosi».

Probabili formazioni

CAGLIARI (4-3-1-2): Olsen; Cacciatore, Klavan, Pisacane, Pellegrini; Nandez, Cigarini, Rog; Nainggolan; Joao Pedro, Simeone. Allenatore: Maran

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Pezzella, Milenkovic, Ranieri; Lirola, Castrovilli, Pulgar, Badelj, Dalbert; Chiesa, Vlahovic. Allenatore: Montella

Arbitro: La Penna (Roma)