Firenze: inaugurato Armadio della memoria. Le tragedie del Giglio, Moby Prince e Viareggio

FIRENZE – Coltivare la memoria di quanto e’ avvenuto, per non dimenticare la morte dei 204 innocenti rimasti vittime nelle stragi del traghetto Moby Prince a Livorno (10 aprile 1991), del treno esploso alla stazione ferroviaria di Viareggio (29 giugno 2009) e del naufragio della Costa Concordia all’isola del Giglio (13 gennaio 2012). Ma coltivare la memoria anche per far si’ che simili tragedie non si ripetano mai piu’.

E’ il significato dell’Armadio della Memoria, inaugurato questa mattina nei locali della Biblioteca Pietro Leopoldo di Palazzo Cerretani a Firenze; una stanza all’interno della biblioteca regionale nella quale saranno raccolti libri, atti processuali, articoli di stampa, studi e qualsiasi altro tipo di documentazione e testimonianze relative alle tre drammatiche vicende che hanno ferito la Toscana. Un taglio del nastro emozionante, al quale, al fianco dell’istituzione regionali, erano presenti i rappresentanti della associazioni dei familiari delle vittime e i rappresentanti dei Comuni di Livorno, Viareggio e del Giglio.