Firenze, Maggio Musicale: opere in streaming per ricordare Fedora Barbieri a cento anni dalla nascita

Fedora Barbieri

FIRENZE – Mentre si sgretolano giorno per giorno le speranze di salvare almeno parte del Festival che avrebbe dovuto inaugurarsi fra pochi giorni, continuano le opere e i concerti in streaming sulla pagina Facebook del Teatro del Maggio. Fra i titoli programmati per iprossimi giorni alcuni costituiscono un omaggio al grande mezzosoprano Fedora Barbieri nell’anno del centenario della sua nascita; altri sono repliche degli spettacoli più apprezzati scelti direttamente dal pubblico di #noisiamoilmaggio – La nostra musica per stare insieme, il palinsesto di streaming online curato dal Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. Una rassegna di grandi concerti, opere liriche e performance storiche dagli archivi del Teatro, disponibile gratuitamente nelle case di tutti gli appassionati di musica, online, in streaming sulla pagina Facebook del Teatro.

E proprio su Facebook decine di utenti hanno votato, nel corso di questa settimana, per scegliere i titoli da riproporre nel palinsesto della prossima. Per un cartellone che si arricchirà inoltre di una mini rassegna di titoli dedicati a Fedora Barbieri, compresa la storica Medea con la quale, nel 1953, Maria Callas debuttò in uno dei suoi ruoli passati alla storia.

Fedora Barbieri, nata il 4 giugno 1920, è considerata uno dei più grandi mezzosoprano (o mezzo-contralto, come forse per la sua straordinaria voce drammatica sarebbe più esatto). Legatissima al Maggio, studiò presso la scuola del Teatro e qui debuttò nel 1940, avviando da Firenze una carriera che l’ha portata in tutti i più prestigiosi teatri del mondo. Il 3 novembre 2000, per il suo concerto di addio alle scene, scelse proprio di tornare nella “sua” città, dopo sessant’anni di attività internazionale e 109 ruoli interpretati.

La rassegna dedicata a Fedora Barbieri si apre il lunedì di Pasquetta con L’italiana in Algeri di Gioacchino Rossini in una storica edizione registrata l’11 giugno 1960 al Teatro della Pergola. Già al culmine della maturità artistica, Barbieri qui interpreta una Isabella indimenticabile, in un cast di prim’ordine di cui facevano parte anche Paolo Washington, Nicola Monti, Renata Ongaro e Marcello Cortis.

Martedì 14 aprile tocca al Don Carlo di Giuseppe Verdi diretto da Zubin Mehta con la regia di Giancarlo Del Monaco, alla sua terza replica nel palinsesto di #noisiamoilmaggio, uno dei titoli scelti dal pubblico del Teatro. Si tratta dell’allestimento inserito nel programma dell’80° Maggio Musicale Fiorentino del 2017, curato da ABAO-OLBE di Bilbao, Fundación Ópera de Oviedo, Teatro de la Maestranza de Sevilla e del Festival Ópera de Tenerife.

Prosegue poi l’omaggio a Fedora Barbieri, mercoledì 15 aprile, con un’autentica pietra miliare per la storia del teatro: la Medea di Luigi Cherubini, opera che il Maggio riscoprì dopo decenni di oblio investendo su un allestimento originale del titolo del 1797 affidato alla direzione di Vittorio Gui e con Barbieri nel ruolo di Neris, andato in scena il 7 maggio 1953. Fu, soprattutto, l’opera che consacrò la stella di Maria Callas che in quell’occasione debuttò come Medea, il ruolo che finirà per diventare il più iconico fra i tanti interpretati dalla Divina.

Altra replica scelta dal pubblico del Maggio è la Didone abbandonata di Leonardo Vinci (davvero un capolavoro ingiustamente dimenticato, messo in scena dal Maggio con un ottimo cast), in programma giovedì 16 aprile. Titolo visto nella stagione 2016/2017 grazie a una vera e propria operazione di recupero portata avanti in coproduzione con il Teatro Verdi di Pisa. Fu infatti la prima rappresentazione in tempi moderni di un dramma fondamentale per il primo Settecento napoletano. La trasmissione è resa possibile per gentile concessione della Dynamic srl Italy.

Si torna poi al repertorio d’archivio per l’omaggio a Fedora Barbieri: venerdì 17 aprile è in programma la registrazione del Don Sebastiano di Gaetano Donizetti, titolo che inaugurò il Festival del Maggio Musicale 1955. Diretta da Carlo Maria Giulini, l’opera vedeva sul palco Fedora Barbieri nel ruolo femminile principale di Zaida e, tra gli altri, Gianni Poggi come Don Sebastiano, e Giulio Neri come Don Giovanni De Silva.

Altro titolo caro agli amici del Maggio che lo hanno scelto per la replica in streaming è il Falstaff di Giuseppe Verdi nella regia di Luca Ronconi, l’ultima curata dal maestro per il Maggio prima della sua scomparsa. Andato in scena nella stagione 2014-2015 con la direzione di Zubin Mehta, vedeva uno dei massimi interpreti contemporanei di Falstaff, Ambrogio Maestri, nei panni del protagonista. Realizzato in coproduzione con la Fondazione Teatro Petruzzelli di Bari, viene considerato dei maggiori successi tra gli allestimenti recenti del capolavoro di Verdi. La trasmissione, in programma sabato 18 aprile, è per gentile concessione di RaiPlay.

A richiesta dei follower del Maggio è anche il titolo che chiude la settimana: L’italiana in Algeri di Gioacchino Rossini, una recente coproduzione internazionale fra il Maggio, il Teatro Real di Madrid, l’Opéra National de Bordeaux e la Houston Grand Opera vista nella stagione 2015/2016, con Bruno Campanella direttore e Joan Font regista.

#noisiamoilmaggio – La nostra musica per stare insieme – calendario 13 – 19 aprile

Lunedì 13 aprile 2020, ore 20: Gioacchino Rossini – L’Italiana in Algeri. Mustafà Paolo Washington, Elvira Renata Ongaro, Zulma Flora Rafanelli, Haly Marco Stecchi, Lindoro Nicola Monti, Isabella Fedora Barbieri, Taddeo Marcello Cortis, , Franco Capuana, maestro concertatore e direttore, Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino, Andrea Morosini, maestro del Coro, Nei 100 anni dalla nascita di Fedora Barbieri, Firenze, Teatro della Pergola, 11 giugno 1960

Martedì 14 aprile 2020, ore 20: Giuseppe Verdi – Don Carlo. Scelta dal pubblico del Maggio. Per gentile concessione di RaiPlay. Opera in quattro atti. Musica di Giuseppe Verdi. Libretto di Joseph Méry e Camille du Locle. Don Carlo Roberto Aronica, Elisabetta di Valois Julianna Di Giacomo, Filippo II Dmitry Beloselskiy, Rodrigo, marchese di Posa Massimo Cavalletti, Principessa Eboli Ekaterina Gubanova, Il Grande Inquisitore Eric Halfvarson, Un frate Oleg Tsybulko, Una voce dal cielo Laura Giordano, Tebaldo Simona Di Capua, Il Conte di Lerma Enrico Cossutta, Un araldo reale Saverio Fiore, Deputati fiamminghi Tommaso Barea, Benjamin Cho, Qianming Dou, Min Kim, Chanyoung Lee, Dario Shikhmiri, Figuranti speciali Mauro Barbiero, Elena Barsotti, Chiara Catelani, Cristiano Colangelo, Gaia Mazzeranghi, Ylenia Mendolicchio, Pierangelo Preziosa, Leonardo Velletri. Zubin Mehta, maestro concertatore e direttore, Giancarlo Del Monaco, regia, Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino, Lorenzo Fratini, maestro del Coro, Carlo Centolavigna, scene, Jesús Ruiz, costumi, Wolfgang von Zoubek, luci, Sarah Schinasi, regista associata. Allestimento dell’ABAO-OLBE di Bilbao, della Fundación Ópera de Oviedo, del Teatro de la Maestranza de Sevilla e del Festival Ópera de Tenerife, 80° Maggio Musicale Fiorentino

Mercoledì 15 aprile 2020, ore 20: Luigi Cherubini – Medea. Medea Maria Callas, Giasone Carlos Guichandut, Glauce Gabriella Tucci, Creonte Mario Petri, Neris Fedora Barbieri, Prima ancella Liliana Poli, Seconda ancella Maria Andreassei, Un capo delle guardie Mario Frosini, , Vittorio Gui, maestro concertatore e direttore, Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino, Andrea Morosini, maestro del Coro. Nei 100 anni dalla nascita di Fedora Barbieri, Firenze, Teatro Comunale, 7 maggio 1953

Giovedì 16 aprile 2020, ore 20: Leonardo Vinci – Didone abbandonata. Scelta dal pubblico del Maggio. Per gentile concessione della Dynamic SRL Italy. Dramma per musica in tre atti. Libretto di Pietro Metastasio. Musica di Leonardo Vinci. Didone Roberta Mameli, Enea Carlo Allemano, Iarba Raffaele Pe, Selene Gabriella Costa, Araspe Marta Pluda, Osmida Giada Frasconi, Impianto d’ombre Compagnia Altretracce: Fabio Bellitti, Mario Sebastiano Di Bella, Massimo Arbarello. Carlo Ipata, maestro concertatore e direttore, Deda Cristina Colonna, regia, Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, Gabriele Vanzini, scene, Monica Iacuzzo, costumi, Vincenzo Raponi, luci, Alessandra Artifoni, clavicembalo, Giovanni Bellini, tiorba. Prima rappresentazione in tempi moderni. In coproduzione con il Teatro Verdi di Pisa. Stagione Lirica 2016/2017

Venerdì 17 aprile 2020, ore 20: Gaetano Donizetti – Don Sebastiano. Zaida Fedora Barbieri, Don Sebastiano Gianni Poggi, Camoëns Enzo Mascherini, Abayaldos Dino Dondi, Don Giovanni De Silva Giulio Neri, Ben Selim Ugo Novelli, Don Antonio Angelo Rossi, Don Enrico de Sandoval Renzo Rossi, L’Inquisitore Agostino Ferrin, Primo giudice Alberto Lotti Camici, Secondo giudice Brenno Ristori, Terzo giudice Paolo Washington, Un soldato Mario Frosini, , Carlo Maria Giulini, maestro concertatore e direttore, Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino, Andrea Morosini, maestro del Coro. Nei 100 anni dalla nascita di Fedora Barbieri. Firenze, Teatro Comunale, 2 maggio 1955

Sabato 18 aprile 2020, ore 20: Giuseppe Verdi – Falstaff. Scelta dal pubblico del Maggio. Per gentile concessione di RaiPlay. Commedia lirica in tre atti. Musica di Giuseppe Verdi. Libretto di Arrigo Boito. Sir John Falstaff Ambrogio Maestri, Fenton Yijie Shi, Ford, marito di Alice Roberto De Candia, Mrs. Alice Ford Eva Mei, Nannetta, figlia di Alice Ekaterina Sadovnikova, Mrs. Quickly Elena Zilio, Mrs. Meg Page Laura Polverelli, Bardolfo Gianluca Sorrentino, Pistola Mario Luperi, Dr. Cajus Carlo Bosi. Zubin Mehta, maestro concertatore e direttore, Luca Ronconi, regia, Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino, Lorenzo Fratini, maestro del Coro, Tiziano Santi, scene, Maurizio Millenotti, costumi, A. J. Weissbard, disegno luci. Allestimento in coproduzione con la Fondazione Teatro Petruzzelli di Bari. Stagione 2014/2015

Domenica 19 aprile 2020, ore 20: Gioacchino Rossini – L’Italiana in Algeri. Scelta dal pubblico del Maggio. Per gentile concessione di RaiPlay. Dramma giocoso in due atti su libretto di Angelo Anelli. Musica di Gioacchino Rossini. Isabella Marianna Pizzolato, Mustafà Pietro Spagnoli, Lindoro Boyd Owen, Taddeo Omar Montanari, Elvira Damiana Mizzi, Zulma Lamia Beuque, Haly Sergio Vitale, Tigre Alfonso Cayetano, Bruno Campanella, maestro concertatore e direttore, Joan Font, regia, Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino, Lorenzo Fratini, maestro del Coro, Joan Guillén, scene e costumi, Xevi Dorca, coreografia e assistente alla regia, Albert Faura, luci, Angelo Michele Errico, maestro al clavicembalo. Allestimento del Maggio Musicale Fiorentino, in coproduzione con Teatro Real di Madrid, Opéra National de Bordeaux, Houston Grand Opera. Stagione Lirica 2015/2016

Lunedì 20 aprile 2020, ore 20: Giacomo Puccini – La rondine. Scelta dal pubblico del Maggio. Per gentile concessione di RaiPlay. Opera lirica in tre atti. Musica di Giacomo Puccini. Libretto di Giuseppe Adami. Magda Ekaterina Bakanova, Ruggero Matteo Desole, Lisette Hasmik Torosyan, Rambaldo Stefano Antonucci, Prunier Matteo Mezzaro, Périchaud Dario Shikhmiri, Gobin Rim Park, Crébillon Adriano Gramigni, Yvette Francesca Longari, Bianca Marta Pluda, Suzy Giada Frasconi, Un maggiordomo Giovanni Mazzei, Rabonnier Antonio Corbisiero, Georgette Elena Bazzo, Gabriella Tiziana Bellavista, Lolette Thalida Marina Fogarasi, Tre soprani/Tre ragazze Elena Bazzo, Tiziana Bellavista, Thalida Marina Fogarasi, Quattro tenori Dean David Jenssens, Carlo Messeri, Hiroki Watanabe, Alfio Vacanti, Un giovine Alfio Vacanti, Voce di sopranino Delia Palmieri, Figuranti speciali Elena Barsotti, Gaia Mazzeranghi. Valerio Galli, maestro concertatore e direttore, Denis Krief, regia, luci, scene e costumi, Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino, Lorenzo Fratini, maestro del Coro, Pia di Bitonto, assistente regia, Angela Vasta, assistente scenografa e costumista. Nuovo allestimento Stagione 2017/2018