Fiorentina: test coronavirus e allenamenti. Torna Ribery

Ribery in azione (Foto Violachannel)

FIRENZE – Regna l’incertezza, nel ritirodella Fiorentina nel primo giorno fissato per la ripresa degli allenamenti. I sei nuovi positivi al Covid-19 provocano problemi e batticuore. Il centrocampista Erik Pulgar è stato il primo giocatore a presentarsi questa mattina, 8 maggio, poco dopo le 8, al centro sportivo Davide Astori, nel giorno in cui sono fissate le visite mediche di rito e successivamente, nel pomeriggio, la prima sessione di allenamenti che ogni calciatore svolgerà, secondo un preciso crono programma, in forma singola.

Subito dopo Erik Pulgar è arrivato al Davide Astori (a disposizione solo il terreno di gioco, chiusi gli spogliatoi) anche l’esterno difensivo Aleska Terzic, così come i primi componenti dello staff medico gigliato. In giornata e’ atteso il ritorno a Firenze di Franck Ribery, unico viola che ha vissuto all’estero il periodo di isolamento. Intanto i tre giocatori e i tre componenti lo staff medico risultati positivi al Covid-19 sono stati posti in quarantena presso le proprie abitazioni, dove saranno monitorati nei prossimi giorni. I contagiati, però, non sono i tre giocatori risultati positivi un mese e mezzo fa, ovvero German Pezzella, Patrick Cutrone e Dusan Vlahovic.