Sanità, ordinanza di Rossi: dal 15 giugno prelievi di sangue senza prenotazione

Donare il sangue è un gesto di civiltàFIRENZE – Da lunedì 15 giugno sarà nuovamente possibile sottoporsi al prelievo del sangue e alle analisi delle urine senza alcuna prenotazione preventiva. Lo prevede l’ordinanza n.64 appena firmata dal presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi.

La nuova disposizione, fatte salve le prescrizioni in materia di prevenzione e distanziamento connesse alla emergenza pandemica in atto già disposte con l’odinanza n.49 del 3 maggio scorso, la integra, prevedendo appunto che le attività di prelievo debbano essere effettuate anche mediante accesso diretto, senza prenotazione, al fine di garantire la
tempestività dell’intervento ed evitare l’allungamento dei tempi di attesa legati alla sola procedura di prenotazione.

L’ordinanza appena firmata impegna le aziende sanitarie a potenziare l’offerta di questa attività per rispondere alla crescente domanda. In tutti i presidi che erogano questa prestazione i cittadini che ne avranno necessità potranno dunque accedere senza alcuna prenotazione preventiva, sia pur osservando le misure di prevenzione e
distanziamento sociale.