Riapertura frontiere: la Ue presenta una raccomandazione per un approccio comune

EPA/KATIA CHRISTODOULOU

BRUXELLES, 10 GIU – La Commissione europea presenterà  “una raccomandazione per un approccio comune e coordinato” per la riapertura delle frontiere esterne. Lo apprende l’ANSA da fonti diplomatiche europee. L’approccio suggerirà una revoca “parziale e graduale” delle restrizioni a partire dal primo luglio, verso alcuni Paesi terzi, sulla base di una serie di criteri, come ad esempio quello epidemiologico, le condizioni del sistema sanitario, e le misure di prevenzione messe in atto. Discussioni sono ancora in corso per le ultime limature del testo, sottoposto all’attenzione degli Stati membri, prima della presentazione. Il punto centrale sarà riuscire nel coordinamento dei 26 Paesi dell’Ue (tutti tranne l’Irlanda) ed i quattro Paesi associati Schengen (Svizzera, Lichtenstein, Islanda e Norvegia) per la riapertura a gruppi di Paesi terzi – quindi non a tutti contemporaneamente – che rispettino i criteri fissati nella raccomandazione.