Formula 1: Gp al Mugello il 13 settembre. Nardella: «Un sogno che si avvera»

L’Autodromo del Mugello, a Scarperia e San Piero a Sieve, nella Città Metropolitana di Firenze

FIRENZE – E’ ufficiale e si tratta di una grande notizia: si terrà all’autodromo del Mugello di Scarperia uno dei due nuovi gp di Formula 1 messi in calendario per il 2020. L’evento mugellano si svolgerà il 13 settembre e sarà la nona prova del mondiale. L’altro gp sarà a Sochi, in Russia, il 27 settembre.

Dopo Monza, il 6 settembre, il secondo Gran Premio d’Italia della stagione si correrà dunque nel weekend dall’11 al 13
settembre. «Mugello e Sochi si uniranno al calendario 2020 rivisto -si legge in una nota della F1-. Questo porta il numero attuale di gare a dieci con altre da annunciare nelle prossime settimane. Come affermato in precedenza, ci aspettiamo che la stagione 2020 possa avere tra le 15 e le 18 gare».

«Sognato per generazioni, ora è realtà: per la prima volta il GP di Formula 1 si terrà al Mugello Circuit. Grazie a chi ha lavorato per questa conquista, noi non vediamo l’ora di sentire i motori rombare!», il commento su Fb di Dario Nardella, sindaco di Firenze e della Città metropolitana.

In effetti, lasciatemi aggiungere, si tratta di un gran risultato per l’Italia, per la Toscana e per l’intera provincia di Firenze. Un risultato dietro al quale c’è un lavoro di oltre mezzo secolo. E che porta il ricordo alla 1970, quando l’autodromo non c’era ma si correva il «Circuito del Mugello», grazie alla passione e alla perseveranza di due personaggi, Pasquale Borracci e Amos Pampaloni, presidente e direttore dell’Aci di Firenze. Personaggi e diriugenti sportivi che ai miei occhi di giovanissimo collaboratore de La Nazione, inviato dal grande capo Goggioli a scrivere di piloti come Merzario e Nanni Galli mi sembravano già allora giganteschi. Fu grazie a loro che, viste le difficoltà nel garantire la sicurezza di questo «Circuito» che si doveva svolgere su strade normali, nacquero idea e progetto dell’autodromo.

Oggi, dopo aver ospitato  MotoGp e gare prestigiosissime, oltre ad essere diventato sede fissa della Ferrari, l’Autodromo del Mugello entra nel calendario della Formula 1. E si tratta di un magnifico obiettivo centrato. Che certamente serve ad alimentare la passione sportiva di Firenze e della Toscana, ma in questo momento post lockdown diventa manna dal cielo anche per l’economia fiorentina e toscana. L’augurio? Che governo e amministrazioni favoriscano questo grande momento e non provochino problemi. Com’è successo, e sta succedendo ancora per lo stadio della Fiorentina e per tante iniziative, anche legate allo sport, che finiscono per diventare palestra per inutili scontri politici.

Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post Scrivi al Direttore

Leave a Comment
Share
Published by
Sandro Bennucci

Recent Posts

Fico: 5 deputati che hanno preso bonus si scusino e rinuncino

Il Paese che si indigna davanti a episodi del genere deve essere un monito, ancora…

lunedì, 10 Agosto 2020 08:55

Europa: piano Green Deal lanciato dalla presidente von der Leyen

Il nuovo Circular economy action plan preparato per accelerare il tasso di riutilizzo delle materie…

lunedì, 10 Agosto 2020 07:50

Monte Paschi: Pasquale Marchese nuovo Chief Commercial Officer

A maggio del 2018 aveva assunto l'incarico di Direttore Generale Commerciale del Mediocredito Centrale, la…

lunedì, 10 Agosto 2020 07:48

Confesercenti ricevuta da premier Conte, le richieste

Nel corso dell’incontro, Confesercenti ha rappresentato la preoccupazione per la fase difficile che stanno attraversando…

lunedì, 10 Agosto 2020 07:44

Milano città più cara dopo fine emergenza Covid-19

Dallo studio si evince che Milano è la città più cara d'Italia con una spesa…

lunedì, 10 Agosto 2020 07:42

Fisco: commercialisti proclamano sciopero a settembre

Le motivazioni dell'azione di protesta, riferiscono i sindacati, sono le reiterate lesioni delle prerogative professionali…

lunedì, 10 Agosto 2020 07:40