Istat: produzione industriale aumenta del 42,1% nel mese di maggio

ROMA – Dopo il tracollo, rimbalzo della produzione industriale nel mese di maggio che aumenta del 42,1% rispetto ad aprile. Nella media del periodo marzo-maggio, il livello della produzione cala del 29,9% rispetto ai tre mesi precedenti.

Lo scrive l’Istat precisando che  «dopo la forte flessione registrata ad aprile, mese caratterizzato dalle chiusure in molti settori produttivi in seguito ai provvedimenti connessi all’emergenza sanitaria, a maggio si assiste ad una significativa ripresa delle attività: tutti i comparti sono in crescita congiunturale, ad eccezione di quello delle industrie alimentari, bevande e tabacco, che registra una leggera flessione. Il livello della produzione, peraltro, risente ancora della situazione generata dall’epidemia di Covid-19: l’indice generale, al netto della stagionalità, presenta una flessione del 20,0% rispetto al mese di gennaio, ultimo periodo precedente l’emergenza sanitaria».

La produzione industriale di autoveicoli, nel quinto mese dell’anno, è calata del 50,8% rispetto allo stesso mese del 2019. Guardando ai primi cinque mesi dell’anno, secondo i dati dell’Istituto di Statistica, la produzione di autoveicoli, in Italia, è diminuita del 44,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.