Disagi autostrade: Liguria chiede i danni alla Società e al Mit


ANSA/LUCA ZENNARO

GENOVA – «Abbiamo deciso di dare avvio all’azione civile contro ministero dei Trasporti e Autostrade per il risarcimento del danno». Lo ha annunciato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, spiegando di aver predisposto gli atti formali per la richiesta di accesso agli atti ad Autostrade e Mit per conoscere nel dettaglio il piano di ispezioni predisposto. Alla luce di questi atti procederemo.

La mossa di Toti arriva dopo la diffida inviata al ministero e Aspi con la richiesta bonaria di convocare un tavolo per la quantificazione del danno. «Ancora oggi non e’ arrivata nessuna risposta alle nostresollecitazioni – spiega Toti – Ne sono spiacente, non avremmo voluto arrivare a questo punto, ma di fronte a reiterate richieste di rivedere il piano o quantomeno di interloquire per ottenere una mitigazione, l’unica comunicazione scritta e’ arrivata da Autostrade. Il primo passo dell’iter, la richiesta di accesso formale agli atti, prevede una risposta entro 30 giorni, poi si procedera’ a una citazione civile davanti al giudice».

Il danno non e’ stato ancora quantificato, ma sara’ in sostanza di due tipi: uno relativo ai mancati introiti fiscali per i disagi sulle autostrade e alle spese per la riorganizzazione dei servizi, ad esempio quelli sanitari, e uno di immagine per le ripercussioni sul turismo.