Coronavirus, Firenze: cena di beneficenza in piazza SS. Annunziata il 10 settembre

FIRENZE – Soltanto 750 posti, per per la Charity Night in programma il prossimo 10 settembre alle ore 20 in Piazza SS. Annunziata, invece dei 1.180 della passata edizione. Il Covid impone le sue regole. Ma è proprio per combattere anche questa emergenza che «Il cuore di Firenze», organizza la manifestazione. Al timone ci sono gli antichi enti caritatevoli: Arciconfraternita della Misericordia di Firenze, Fondazione Santa Maria Nuova Onlus, Istituto degli Innocenti e Montedomini. Il ricavato della serata andrà alla Fondazione Santa Maria Nuova Onlus che gestirà le somme per l’acquisto di macchinari, attrezzature e dispositivi dei 13 ospedali dell’Azienda Sanitaria Toscana Centro, seguendo indicazioni e priorità. Un impegno segue i mesi di piena emergenza da coronavirus e che dà un ulteriore contributo alla grande catena di solidarietà che ha permesso di raccogliere tante donazioni e aiutare le strutture ospedaliere nella
cura e nella gestione dei pazienti.

Per partecipare all’evento è già possibile prenotarsi sul sito www.ilcuoredifirenze.org e si potrà dare un’adesione singola o prenotare interi tavoli. Per rispettare le disposizioni sul distanziamento sociale, i tavoli da dodici posti saranno occupati da sei commensali. Nel corso della serata saranno ringraziati il personale medico e paramedico di Santa Maria Nuova, per quello che hanno fatto durante l’emergenza Covid.  La serata sarà come sempre ricca di iniziative e
intrattenimento. Durante la cena, verranno proiettate le immagini del fotoreporte Massimo Sestini, che ha immortalato infermieri e pazienti affetti da Covid-19 nei reparti di Santa Maria Nuova. Le foto sono state raccolte nella mostra Indispensabili infermieri allestita nel Chiostro della Magnolia dell’ospedale e visitabile, nel rispetto delle norme vigenti, da sanitari, pazienti e utenti. La musica sarà eseguita dalla Fanfara dei Carabinieri con un omaggio alle opere
immortali del maestro Ennio Morricone. In programma anche l’esibizione del gruppo di performer Lumen Invoco.