Patrick Zaki: la madre lo visita, dopo sei mesi, in carcere, sta bene

IL CAIRO – «Per la prima volta dopo più di cinque mesi e mezzo a un membro della famiglia di Patrick Zaki è stato permesso di vederlo»: Lo riferisce la pagina Facebook Patrick Libero che segue il caso dello studente egiziano dell’università di Bologna nel carcere di Tora in Egitto dal febbraio scorso.
«Sua madre ha raccontato che Patrick sta bene. Ha perso un pò di peso ed era leggermente diverso, ma in generale è in buona salute. Patrick ha chiesto per quanto ancora sarà detenuto infondatamente e si è mostrato preoccupato per lo stato dei suoi studi, che spera di poter riprendere al più presto», riferisce ancora la pagina curata da attivisti che chiedono la scarcerazione di Zaky. Il 13 luglio scorso la procura del Cairo ha deciso di prolungare la detenzione del giovane per altri 45 giorni. Per lui dopo l’arresto, non è previsto un processo come consente la legge egiziana.

carcere, sta bene, Zaki

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080