Fiorentina-Cagliari (domenica, ore 18, Sky): sfida salvezza. Vlahovic solo all’attacco. Formazioni

Christian Kouamè

FIRENZE – C’è di che essere preoccupati, in vista di Fiorentina-Cagliari (domenica, ore 18, diretta Sky): primo perchè Prandelli stesso parla di sfida per non retrocedere, abbandonando frasi fatte e infingimenti. Secondo perchè la Fiorentina, normalmente incapace di far gol, senza Ribery e nemmeno Castrovilli che una mano, quando vuole, riesce a darla, dovrà affidarsi, in attacco, al solo Vlahovic. Con la speranza che possa far breccia subito, come a Torino con la Juve. Ma anche con a consapevolezza che possa essere marcato a vista, impossibilitato a muoversi, e costretto a stare spalle alla porta, ininfluente, come spesso gli capita. La speranza è che Kouamè possa dargli il necessario supporto. Mentre dall’altra parte, nonostante la classifica altrettanto pericolante, ci sarà gente che ha confidenza con il gol: Joao Pedro, Sottil e il «vituperato» Simeone.

PRANDELLI – «Abbiamo uno scontro diretto contro una squadra che è in difficoltà come noi per quanto riguarda i risultati. Dobbiamo rispettare la maglia e il blasone della Fiorentina. Se la Fiorentina adesso lotta per non retrocedere, dobbiamo lottare per non retrocedere, la mentalità deve essere questa». Così Cesare Prandelli, alla vigilia della sfida contro il Cagliari. I viola, dopo la vittoria contro la Juventus a Torino, nell’ultima partita del 2020, hanno inanellato un pareggio a reti bianche con il Bologna e una sconfitta a Roma con la Lazio. La Fiorentina non riesce a dare continuità ai risultati positivi, anche se, sul piano del gioco e dell’intensità, Prandelli ha intravisto segnali incoraggianti. «In questo momento la squadra ha dimostrato di essere squadra – continua il tecnico viola – E’ chiaro che giudichiamo solo il risultato, ma dal punto di vista dell’allenatore devo trovare degli aspetti positivi. A mio parere abbiamo fatto un’ottima gara contro una grande squadra che è rimasta sorpresa dal nostro atteggiamento. Non abbiamo avuto paura di affrontarla e riempire l’area con tanti uomini. Questa è la strada che dobbiamo percorrere, correggendo qualcosa nell’ultimo passaggio».

TIFOSI – «Quello dell’assenza del pubblico è un argomento difficile da affrontare – continua Prandelli -. Quando il nostro stadio è pieno di tifosi viola, molte squadra hanno vita difficile. Fino a quando questo brutto momento non passerà, dovremo sopperire all’assenza dei nostri tifosi con maggiore intensita’ sul campo». Tornando all’avversaria di domani, Prandelli spiega: «Sto pensando a come creare dei problemi alla squadra di Eusebio – dice riferendosi a Di Francesco -. Il Cagliari è una delle squadre migliori di Italia come dribbling fatti. Domani sarà una partita molto impegnativa e difficile».

Probabili formazioni

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Igor; Caceres, Amrabat, Borja Valero, Bonaventura, Biraghi; Vlahovic, Kouamé. Allenatore: Cesare Prandelli

CAGLIARI (4-3-2-1): Cragno; Zappa, Walukiewicz, Godin, Lykogiannis; Nainggolan, Marin; Ounas, Joao Pedro, Sottil; Simeone. Allenatore: Eusebio Di Francesco

Arbitro: Giacomelli di Trieste