Le misure adottate dal magistrato

Acquisto mascherine dalla Cina: quattro misure cautelari emesse dal Gip di Roma

Foto d’archivio, mascherine generiche

ROMA – Jorge Solis, Mario Benotti, Andrea Vincenzo Tommasi, Georges Fares Khouzam e Daniela Rossana Guarnieri nella qualità di rappresentanti della Partecipazioni Spa, della Microproducts it srl e Sunsky srl  «si sono prestati con estrema facilità all’abuso delle funzioni svolte nell’ambito delle società amministrate, condotte per le quali hanno ricevuto illecite remunerazioni, concorrendo alla creazione e all’operatività di un sistema illecito finalizzato alla percezione e successivo occultamento di proventi illeciti derivanti dalla corresponsione a soggetti che formalmente non avevano alcuna legittimazione a percepirli di provvigioni a loro non spettanti per attività di intermediazione mai espletate nei confronti dei fornitori cinesi di dpi, provvigioni inerenti la stipula di contratti di fornitura di mascherine senza ricorso a procedure ad evidenza pubblica, da parte del commissario straordinario nominato dal governo italiano per la gestione dell’emergenza sanitaria nazionale dovuta la pandemia da Covid-19».

Lo scrive il gip di Roma Paolo Andrea Taviano nell’ordinanza di misura cautelare con cui ha disposto gli arresti domiciliari per Jorge Solis e quattro misure interdittive nei confronti di Mario Benotti, giornalista Rai in aspettativa e di Andrea Vincenzo Tommasi, Georges Fares Khouzam e Daniela Rossana Guarnieri, nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Roma sulle maxi commesse delle mascherine comprate nella prima fase dell’emergenza Coronavirus.

cina, indagine, Mascherine

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080