Europa, clima: danni per 12 miliardi anno, Ue studia nuova strategia

ANSA/STEFANO SECONDINO

BRUXELLES – I danni da clima e meteo estremo ammontano a 12 miliardi l’anno, che potrebbero salire a 170 in caso di un ulteriore aumento delle temperature. Gli eventi estremi sono sempre più letali, come l’ondata di caldo che nel 2019 ha causato 2,500 morti in Europa. Per far fronte a questi costi economici e sanitari, la Commissione Ue ha varato una strategia per l’adattamento ai cambiamenti climatici, definendo il percorso per prepararsi agli impatti inevitabili del cambiamento climatico.

L’Ue promuoverà un nuovo osservatorio sul clima e la salute, un utilizzo più massiccio di dati per la creazione di modelli di rischio climatico a livello di singola attività (ad esempio costruire una casa o un impianto di produzione), in modo da prevenirli nella pianificazione urbana e territoriale. Bruxelles lavorerà con i paesi per incentivi per l’adattamento al rischio attraverso le politiche fiscali e con i privati per promuovere le migliori pratiche negli strumenti finanziari per la gestione del rischio.