Covid-19: Macron, l’Europa lavori per una certificazione medica comune

. EPA/CHARLES PLATIAU / POOL 

PARIGI – Il presidente francese, Emmanuel Macron, riunirà la prossima settimana i membri del governo per preparare il pass sanitario che non sarà un “passaporto vaccinale”, in vista della riapertura dei luoghi di cultura e dei ristoranti chiusi durante la pandemia del Covid-19. Lo ha annunciato lo stesso capo dell’Eliseo questa sera dopo la fine del Consiglio europeo. La creazione di questo nuovo strumento “porrà molte questioni tecniche, di rispetto dei dati individuali, di organizzazione delle nostre libertà”, ha detto Macron, e per questo bisogna prepararlo fin da ora tecnicamente, politicamente, giuridicamente.
«Sento – ha detto Macron – che c’è molta confusione talvolta su questo tema ,ma il pass sanitario non sarà legato soltanto alla vaccinazione. Poiché se riusciremo a riaprire alcuni siti, non saremo in grado di condizionare il loro accesso a una vaccinazione, e fra l’altro non avremo aperto la vaccinazione ai più giovani. Dobbiamo evitare – ha detto Macron dopo la discussione oggi con i leader dei 27 – che ciascun Paese sviluppi un proprio sistema, lavorando a una certificazione medica comune».