Vaccini: Aifa sospende AstraZeneca in tutt’Italia. Attesa per chi ha ricevuto la prima dose

ROMA – L’Aifa, agenzia italiana del farmaco, ha sospeso la somministrazione del vaccinoi AstraZeneca su tutto il territorio nazionale. La misura, viene spiegato, è stata presa a scopo precauzionale e in attesa dei pronunciamenti dell’Ema, l’agenzia europea per i medicinali. Lo afferma la stessa Aifa, sottolineando che  tale decisione è stata assunta in linea con analoghi provvedimenti adottati da altri Paese europei, in particolare Francia e Germania.

 L’Aifa, in coordinamento con Ema e gli altri Paesi europei, valuterà congiuntamente tutti gli eventi che sono stati  segnalati a seguito della vaccinazione e renderà nota  tempestivamente ogni ulteriore informazione che dovesse rendersi disponibile, incluse le ulteriori modalità di completamento del ciclo vaccinale per coloro che hanno già ricevuto la prima dose.
Nella mattinata di oggi, 15 marzo, mattinata i carabinieri del Nas, su disposizione della Procura di Biella, avevano sequestrato le dosi del lotto ABV5811 AstraZeneca che l’Unità di crisi della Regione Piemonte ha sospeso dopo la morte di Sandro Tognatti, il professore di clarinetto morto nella sua abitazione di Cossato poche ore dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca.