Putin: durissima replica all’accusa rivoltagli da Biden

Il leader russo Vladimir Putin
EPA/ALEXEI DRUZHININ / KREMLIN POOL/SPUTNIK / POOL MANDATORY CREDIT

MOSCA – Il Presidente russo Vladimir Putin replica direttamente in modo forte all’accusa rivoltagli, con poco garbo e poca diplomazia, da Joe Biden: «Nell’altro vediamo sempre le nostre qualità, e questo vale anche per noi», ha dichiarato Vladimir Putin commentando le parole usate da Joe Biden, in una videoconferenza con residenti della Crimea nell’anniversario dell’annessione della regione nel 2014.

«La Russia continuerà a lavorare insieme agli Stati Uniti laddove questo risponderà agli interessi di Mosca», ha aggiunto il Presidente russo, replicando all’accusa. «Quando eravamo piccoli e litigavamo al campo giochi, ci dicevamo, chi lo dice sa di esserlo. C’è qualcosa di profondo in questo», ha aggiunto Putin citando il passato degli Usa, la schiavitù e le stragi dei nativi americani, come peso che ancora grava sul Paese, e che, ha sottolineato, si riflette nelle parole usate da Biden. «Altrimenti, da dove avrebbe origine il movimento Black Lives Matters?»

«Gli Stati Uniti mantengono relazioni con la Russia, ma solo nei settori di interesse americano e nei loro termini. Pensano che noi siamo come loro, ma non è così. I nostri codici genetici, culturali e morali sono diversi. Tuttavia, sappiamo come proteggere i nostri interessi. Lavoreremo con loro, ma solo sui dossier a cui siamo interessati e nei termini che giudicheremo favorevoli per noi. Dovranno tenerne conto, anche cercando di ostacolare il nostro sviluppo con sanzioni e insulti», ha quindi sottolineato Putin.