Lucca: droga, centrale di spaccio in casa. Arrestati tre studenti

Carabinieri

LUCCA – Sono accusati di aver costituito una vera e proprioa centrale di spaccio di droga in casa. Per questoi tre studenti ventenni, incensurati, sono stati arrestati ieri, 25 marzo, a Lucca, venendo poi messi ai domiciliari: secondo i carabinieri che li hanno fermati, avevano allestito una centrale dello spaccio in un appartamento nel centro.

Nell’abitazione i militari hanno trovato 700 grammi di marijuana, per un valore di oltre 10.000 euro: la droga sarebbe stata venduta al dettaglio sino a più di 20 euro al grammo. I tre ventenni – studenti di un istituto tecnico – avrebbero preso in affitto recentemente l’abitazione, pagando a nero 900 euro al proprietario, un imprenditore lucchese. Nella casa, i tre giovani, senza dimorarvi, «provvedevano – spiegano i carabinieri – a conservare e confezionare lo stupefacente per le successive cessioni al dettaglio. Un’attività secondo quanto ammesso dai tre, per certi versi ignari del reale disvalore della propria condotta, che consentiva di guadagnare in pochissimi giorni oltre il doppio del denaro investito». Nella casa recuperato anche il materiale per il confezionamento e lo spaccio, e 1.600 euro in contanti, ritenuto provento dello spaccio. L’immobile è stato sottoposto a sequestro.