Via Crucis del Papa: in piazza San Pietro deserta. Poi abbracciato dai bambini

ROMA – Ha finito la via Crucis circondato dai bambini, Papa Francesco, sul sagrato della Basilica vaticana. E’ l’immagine del Venerdì Santo, che il Pontefice ha chiuso con la benedizione, senza pronunciare un discorso. Alla fine quattro bambini dei gruppi cui erano affidate le meditazioni e i disegni che hanno accompagnato il rito svoltosi in una Piazza San Pietro deserta – il Gruppo Scout Agesci Foligno I, la Parrocchia romana Santi Martiri di Uganda, le Case Famiglia Mater Divini Amoris e Tetto Casal Fattoria – sono saliti sul palco e si sono avvicinati per abbracciare il Pontefice, che a sua volta li ha subito salutati e accarezzati. Poi, rientrando nella Basilica, con passo visibilmente claudicante, il Papa si è diretto verso altri due bambini, accompagnati da due religiose e due donne con le fiaccole ancora accese, fermandosi ancora a salutarli e intrattenendosi con loro.

Il rito si è svolto nel 16/o anniversario della morte di San Giovanni Paolo II, di cui resta memorabile l’ultima Via Crucis del 25 marzo 2005. Le stazioni erano collocate attorno all’obelisco e lungo il percorso che conduce al sagrato. Significativa la scelta della collocazione delle torce che tracciano il percorso a terra: queste formano infatti una grande croce luminosa che si distendeva sulla piazza vuota. La Croce è stata portata da un gruppo di ragazzi ed educatori a cui sono state affidate le meditazioni, lette dagli stessi autori. Ad ogni meditazione ha corrisposto un disegno mostrato nella diretta televisiva.