Regione Toscana: Consiglio respinge mozione sfiducia a Bezzini

Simone Bezzini, 51 anni, assessore alla salute

FIRENZE – Con 25 voti contrari e 16 favorevoli il Consiglio regionale della Toscana ha bocciato la mozione di sfiducia presentata dalle opposizioni contro l’assessore alla Sanita’ Simone Bezzini.

Il Presidente Eugenio Giani, nel suo intervento in aula, aveva n piena fiducia al suo assessore: «L’assessore Bezzini per le sue capacita’, per la sua dedizione 24 ore su 24, per l’impegno quotidiano, ha tutta la mia fiducia e voglio ringraziarlo pubblicamente. Al di la’ delle situazioni e delle scelte in questo momento difficile, ha svolto fino in fondo il suo ruolo».

«No alla richiesta di sfiducia, solo strumentale e politica, nei confronti dell’assessore Bezzini». Lo ha detto il presidente del gruppo del Partito democratico, Vincenzo Ceccarelli, durante il dibattito in Consiglio regionale sulla comunicazione dell’assessore alla Sanità Simone Bezzini sul piano vaccinale. Ceccarelli ha ringraziato l’assessore alla Sanità per impegno, trasparenza e disponibilità, e quindi per la comunicazione che ha ripercorso tutte le tappe della campagna, tra luci e ombre. «Siamo disponibili ad unire le forze ma diciamo no alle strumentalizzazioni: chi chiede le dimissioni di Bezzini non vuol dare un contributo ma intende solo fare opera di destabilizzazione», ha detto il capogruppo del Pd, che si è anche soffermato su qualche dato ;tra questi la velocità di vaccinazione che, secondo le proiezioni, è di 236 giorni in Toscana contro i 298 del Veneto. ‘Andiamo avanti unendo le forze – ha concluso Ceccarelli – dopo la crisi sanitaria dovremo affrontare quella economica.