Florentino Perez rieletto presidente del Real Madrid. Ora vuole Mbappè e Autostrade per l’Italia

Florentino Perez, presidente del Real Madrid
EPA/Emilio Naranjo

MADRID – Florentino Perez, imprenditore spagnolo di primo piano, è stato rieletto per la sesta volta presidente del Real Madrid. Il 74enne patron di una delle più grandi società di costruzioni del mondo era baklzato alla ribalta delle cronache, non solo economiche, per la sua offerta da dieci miliardi di euro per l’acquisto della maggioranza del pacchetto azionario di Atlantia, che controlla Autostrade per l’Italia.

Perez continua dunque la sua storia al vertice dei Galacticos, come è stata ribattezzata la squadra del Real proprio dopo gli acquisti ultramilionari di Perez. Era l’unico candidato alla presidenza del Real e resterà in carica fino al 2025. Con lui naturalmente sono stati eletti tutti i componenti del consiglio, candidatinella sua lista.

Per Perez è il quarto mandato consecutivo nella massima carica del club madrileno. Le principali sfide che dovrà affrontare riguardano  la ristrutturazione del Santiago-Bernabeu, la gestione delle finanze del club dopo la pandemia e il reclutamento di Kylian Mbappé o di Erling Haaland, o di entrambi i fuoriclasse, per dare avvio a un nuovo ciclo.