Mediaset – Vivendi: accordo, chiusa vertenza dopo 5 anni

ROMA- Alla fine l’accordo è stato trovato ed è stata posta fine alla lunga battaglia legale a colpi di ricorsi fra Italia, Spagna ed Olanda. Mediaset e Vivendi hanno fatto pace dopo il tentativo di scalata della holding francese di Vincent Bollorè nel lontano 2016, che ha portato Vivendi a detenere quasi il 30% del capitale ed al flop del progetto pan-europeo del Biscione.

Vivendi, Fininvest e Mediaset sono lieti di annunciare di aver raggiunto un accordo globale per mettere fine alle loro controversie rinunciando reciprocamente a tutte le cause e denunce pendenti”, recita un comunicato congiunto, facendo riferimento anche alla causa in corso a Milano per il mancato acquisto di Premium, per il quale il Tribunale ha disposto un risarcimento di 1,7 milioni a Mediaset, e le vertenze per il fallito progetto MediaForEurope.

L’ACCORDO – Vivendi si è impegnata a cedere sul mercato la quota del 19,19% in capo al trust Simon Fiduciaria, restando azionista di Mediaset con una quota residua del 4,61%. Fininvest, infatti, avrà diritto ad acquistare le azioni eventualmente invendute in ciascun periodo di 12 mesi, al prezzo stabilito per ogni anno, ed acquisterà al closing il 5% del capitale sociale di Mediaset, detenuto direttamente da Vivendi, al prezzo di 2,70 euro per azione, dopo lo stacco del dividendo. Dailymotion, società controllata da Vivendi, ha si è impegnata a pagare 26,3 milioni di euro per la definizione del contezioso relativo al copyright con RTI e Medusa, società del Gruppo Mediaset. Il closing dell’accordo è previsto per il 22 luglio 2021.

Vivendi favorirà lo sviluppo internazionale di Mediaset votando a favore dell’abolizione del meccanismo del voto maggiorato e del trasferimento della sede legale di Mediaset in Olanda”, sottolinea una nota, indicando che le due società “hanno inoltre stipulato accordi di buon vicinato nella televisione free-to-air e di standstill della durata di cinque anni”.

All’assemblea ordinaria di Mediaset, prevista il 23 giugno 2021, Fininvest proporrà la distribuzione a tutti gli azionisti di un dividendo straordinario di 0,30 euro per azione in pagamento il 21 luglio 2021. Fininvest e Vivendi si sono obbligate a votare a favore di tale deliberazione.