Empoli torna in A: travolto il Cosenza (4-0)

Lo stadio Castellani di Empoli,

EMPOLI – Finalmente il giorno tanto atteso è arrivato. L’Empoli travolge il Cosenza al Castellani e torna in A dopo una cavalcata trionfale per tutto il campionato. La doppietta di La Mantia, e le reti di Mancuso e Bajrami non lsciano scampo ai calabresi dominati per tutti i 90 minuti.

Al Castellani, l’Empoli batte facilmente il Cosenza siglando due reti per tempo. Dopo la prima frazione conclusa in vantaggio grazie al rigore di Mancuso e alla rete di La Mantia, nella ripresa trova il tris sempre con l’attaccante ex Lecce e chiude la gara con l’acuto di testa di Bajrami. I padroni di casa conquistano matematicamente la promozione in Serie A. È  la settima promozione in Serie A della sua storia.

Partita sostanzialmente senza storia, con Alberto Brignoli poco impegnato: una sola parata nel corso di tutto il match.

A conferma del risultato finale, l’Empoli ha avuto il controllo del match: ha avuto un maggior possesso palla (53%), ha effettuato più tiri (15-6), e ha battuto più calci d’angolo (5-3).

I padroni di casa hanno completato con successo più passaggi dell’avversario (409-349): si sono distinti Dimitris Nikolaou (60) e Simone Romagnoli (55). Per gli ospiti, Matteo Legittimo è stato il giocatore più preciso con 53 passaggi riusciti.

Andrea La Mantia è stato il giocatore che ha tirato di più per l’Empoli: 4 volte di cui 2 nello specchio della porta. Per il Cosenza è stato Ettore Gliozzi a provarci con maggiore insistenza concludendo 2 volte.
Nell’Empoli, il difensore Fabiano Parisi è stato il migliore dei suoi nei contrasti vinti (9 sui 14 totali). Il difensore Georgios Antzoulas è stato invece il più efficace nelle fila del Cosenza con 7 contrasti vinti (11 effettuati in totale).

L’Empoli è l’ unica squadra della Lega B 2020/21 imbattuta in casa, con ultimo k.o. interno azzurro risale al 27 luglio scorso, quando il Cosenza vinse 5-1 al Castellani; da allora, inclusa la coppa Italia, 20 gare disputate con 12 successi azzurri ed 8 pareggi. Nel corso della stagione, prima dello stop di sabato scorso ad Ascoli, l’Empoli aveva inanellato una striscia di 28 risultati utili consecutivi (13 vittorie e 15 pareggi), che hanno eguagliato la storica serie record della B 2017/18, anno finora dell’ultima ascesa in A degli azzurri, quando l’Empoli di Andreazzoli rimase imbattuto nelle ultime 28 giornate, con ultima sconfitta a Vercelli, 1-2 l’11 novembre 2017, gara diretta proprio da Fourneau, oggi direttore di gara centrale in Empoli-Cosenza.

TABELLINO

Empoli: A.Brignoli, F.Parisi, S.Romagnoli (Cap.), S.Sabelli, D.Nikolaou, N.Bajrami, N.Haas, S.Zurkowski, L.Stulac, A.La Mantia, L.Mancuso. All: Alessio Dionisi
A disposizione: F.Bandinelli, S.Damiani, G.Crociata, S.Ricci, A.Terzic, N.Casale, Jacopo Furlan, R.Pirrello, S.Moreo, Ryder Matos, R.Fiamozzi, M.Olivieri.
Cambi: S.Damiani <-> L.Stulac (69′), S.Moreo <-> A.La Mantia (69′), R.Matos Santos <-> L.Mancuso (76′), F.Bandinelli <-> S.Zurkowski (77′)

Cosenza: U.Saracco, R.Idda, G.Antzoulas, M.Legittimo, A.Ba, Ben Kone, L.Crecco, A.Corsi (Cap.), L.Tremolada, E.Gliozzi, M.Carretta. All: Roberto Occhiuzzi
A disposizione: D.Sciaudone, A.Tiritiello, I.Sacko, G.Sueva, D.Bouah, K.Matosevic, B.Vera, G.Ingrosso, M.Trotta.
Cambi: D.Bouah <-> A.Corsi (56′), D.Sciaudone <-> A.Ba (70′), M.Trotta <-> E.Gliozzi (70′), G.Sueva <-> M.Carretta (70′)

Reti: 31′ (R) Mancuso, 39′ La Mantia, 61′ La Mantia, 64′ Bajrami.
Ammonizioni: L.Mancuso, N.Haas, R.Idda

Stadio: Carlo Castellani
Arbitro: Francesco Fourneau