Francia apre al turismo internazionale, il piano di Macron

Il presidente francese, Emmanuel Macron (Foto ANSA)

PARIGI – Un ritorno graduale alla normalità. In vista dell’estate, la Francia apre i propri confini al turismo internazionale in un percorso a tappe, che porterà fino alla data clou del 9 giugno quando ai turisti stranieri sarà consentito entrare nel Paese, purché muniti di pass sanitario che attesti l’avvenuta vaccinazione contro il Covid-19 o il risultato negativo di un test Pcr.

Un piano in più fasi quello messo a punto dal Presidente Macron, riportato dalla stampa francese: dal prossimo 19 maggio ristoranti e caffè torneranno a servire clienti all’aperto a tavoli con un massimo di sei persone e il coprifuoco notturno posticipato alle 21:00. Semaforo verde anche per musei, cinema, teatri, siti culturali e impianti sportivi con il limite di occupazione di 800 persone all’interno e 1.000 all’aperto.

Per il secondo step bisognerà attendere il 9 giugno quanto bar e ristoranti riprenderanno il servizio fino alle 23:00. Sì anche agli eventi fino a 5000 persone. Ma sarà il 30 giugno la data da segnare sul calendario: fine del coprifuoco notturno e revoca della maggior parte delle restrizioni.

Macron apre, in modo graduale ma veloce, in vista delle presidenziali dell’anno prossimo.