Omicidio carabiniere Cerciello: ergastolo per i due americani

Il Vice Brigadiere Mario Cerciello Rega, uccciso a Roma il 26 luglio del 2019 con undici coltellate

ROMA – Sono stati condannati all’ergastolo, Finnegan Lee Elder e Christian Gabriel Natale Hjorth, i due giovani americani accusati dell’omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega, ucciso con undici coltellate, a Ronma, il 26 luglio del 2019. Lo hanno deciso i giudici della prima corte d’Assise di Roma, presieduta da Marina Finiti.

La sentenza è arrivata dopo oltre tredici ore di camera di consiglio. Per i due imputati, accusati di concorso in omicidio, il pm Maria Sabina Calabretta aveva chiesto la condanna all’ergastolo. Nell’aula bunker di Rebibbia, alla lettura del dispositivo, erano presenti i familiari del vicebrigadiere e la vedova, Rosa Maria Esilio.