Firenze: a Palazzo Strozzi la mostra «American Art 1961-2001»

Andy Warhol, Sixteen-Jackies

FIRENZE – A Firenze quarant’anni anni d’arte USA, da Andy Warhol al 2001, con la mostra «American Art 1961-2001», dal 28 maggio al 29 agosto a Palazzo Strozzi.

Da Andy Warhol a Mark Rothko, da Roy Lichtenstein a Kara Walker, dalla Pop art al Minimalismo, tra pittura, fotografia, video art, scultura e installazione: oltre 80 opere di 55 artisti americani  fra i più importanti dagli anni Sessanta agli anni Duemila, provenienti dalle collezioni del Walker Art Center di Minneapolis, approdano in Italia, alcune per la prima volta.

La mostra a cura di Vincenzo de Bellis, curatore per le arti visive del Walker Art Center, e Arturo Galansino, direttore generale della Fondazione Palazzo Strozzi, è stata presentata oggi con un evento a Firenze. Un focus speciale è dedicato alle più recenti ricerche degli anni Novanta e Duemila, tra cui spiccano figure di riferimento per la comunità afroamericana quali Kerry James Marshall e Kara Walker, della quale è proposta una selezione di opere video e disegni.

Un percorso attraverso importanti e iconiche opere di personalità e movimenti che hanno segnato l’arte americana tra due momenti storici decisivi, l’inizio della Guerra del Vietnam e l’attacco dell’11 settembre 2001: dalla Pop Art al Minimalismo, dalla Conceptual Art alla Pictures Generation, fino alle più recenti ricerche degli anni Novanta e Duemila; l’esposizione testimonia la poliedrica produzione artistica americana tra pittura, fotografia, video, scultura e installazioni, proponendo una inedita rilettura di quarant’anni di storia e affrontando tematiche come lo sviluppo della società dei consumi, la contaminazione tra le arti, il femminismo, le lotte per i diritti civili.

Palazzo Strozzi, Piazza degli Strozzi, Firenze

Dal 28 maggio al 29 agosto 2021

Lunedì-venerdì 14.00-21.00 – Sabato, domenica e festivi 10.00-21.00

Biglietti anche online sul sito della mostra