Vertice Nato a Bruxelles: «No a guerra fredda con la Cina»

Il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg

BRUXELLES – Il vertice Nato in programma oggi, 14 giugno, alle 13, a Bruxelles, non deve diventare un momento di scontrio con la Cina. «Non stiamo entrando in una nuova Guerra Fredda e la Cina non è il nostro avversario, non il nostro nemico». Lo spiega il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg nel corso del doorstep organizzato prima del vertice di Bruxelles, aggiungendo che bisogna però «affrontare insieme, come alleanza, le sfide che l’ascesa della Cina pone alla nostra sicurezza».

Con la Cina, ha proseguito Stoltenberg, siamo impegnati sui cambiamenti climatici e sul controllo degli armamenti ma la sua struttura militare e il suo comportamento finalizzato ad «aumentare la sua influenza pongono delle sfide all’Alleanza Atlantica».