Mugnai: «Perchè ho lasciato Forza Italia. Sfida al Centro con Brugnaro e al fianco di Draghi»

Con la firma dello scorso 26 maggio 2021, dell’atto notarile per la costituzione del Comitato Promotore, è nato formalmente Coraggio Italia, il progetto politico di Luigi Brugnaro, sindaco di Centrodestra della città di Venezia. Un contenitore di Centro nel perimetro ovviamente del Centrodestra, orientato al sostegno del Governo Draghi, che riunisca tutte quelle forze moderate, liberali ed europeiste, oggi orfane di rappresentanza politica finita la spinta propulsiva di Forza Italia, e che faccia da contraltare alle componenti di destra e populiste della coalizione.

Siamo partiti, come tutti voi ben sapete ormai, con la creazione del Gruppo Parlamentare alla Camera dei Deputati, che conta  già 24 deputati (destinati a crescere vedrete…), per dare corpo e gambe al Nuovo partito: 11 sono gli Ex forzisti a cui si sommano i Totiani di Cambiamo, ma anche ex Pentastellati delusi.
Porto nel cuore tutti gli attimi dei miei importanti 25 anni in Forza Italia, il bagaglio di esperienze, successi ed incarichi e di tutte le persone che ho avuto la fortuna di incrociare in questo percorso, fonte di crescita personale, umana e politica. Non dimenticherò nulla, credetemi.

Sarò per sempre grato al Presidente Silvio Berlusconi per tutte le opportunità che mi ha concesso. Saluto con grande commozione, ma convinto profondamente di questa scelta necessaria e non più rinviabile. E’ il momento di avere coraggio. Il coraggio delle proprie idee. Sosteneva Sir Winston Churchill che *“Il coraggio è quello che ci vuole per alzarsi e parlare; il coraggio è anche quello che ci vuole per sedersi ed ascoltare.”*

C’è infatti un Centrodestra da ribilanciare adesso ed un Paese da ricostruire dalle macerie di una crisi economica, sociale e sanitaria che ancora oggi “morde” i cittadini italiani. Parte la nostra scommessa. Guardiamo al futuro, con emozione ed entusiasmo.

E partire da zero fondando un partito… non è mai una scelta facile, ma quella più impervia. Sono queste le sfide che danno d’altronde la motivazione per credere nella politica, quella vera fatta di ascolto ed azione. Il Paese, mai come ora, ha bisogno di una forza seria e coerente, pronta a guardare al bene del Paese e non ai meri calcoli di partito. L’Italia grazie al Governo Draghi ha intrapreso un cammino non facile, ma di grande responsabilità.

Noi di Coraggio Italia ci saremo sempre per il Presidente Draghi, al suo fianco in ogni sfida che l’Europa o il Paese ci metterà davanti. Gli ostacoli sono fatti per essere superati. La pandemia da Covid-19 fino qualche mese fa, non ci aveva mai dato grandi speranze di via d’uscita. Ora grazie al lavoro di questo Esecutivo di Unità Nazionale, grazie alle migliori risorse messe in campo, stiamo uscendo dal caos.

Solo guardando oltre, in nome della nostra unica bandiera, quella Tricolore, si potrà cambiare questo Paese in meglio. Noi non vogliamo sprecare questa opportunità. Gli Italiani stessi non ce lo consentirebbero. L’era degli annunci è terminata. Servono solo i fatti.