Vaccini: 17enne contro i genitori non vax. «Voglio vaccinarmi»

FIRENZE – Un 17enne fiorentino si è rivolto all’Associazione avvocati matrimonialisti della Toscana (Ami) dopo che i genitori gli hanno negato il consenso a ricevere il vaccino. «Non ci sono alternative. Se voglio tornare a uscire, divertirmi, viaggiare, ma anche semplicemente frequentare i miei amici in sicurezza, devo vaccinarmi», ha detto il ragazzi all’Ami.

«I miei genitori – racconta il minorenne – dicono che i vaccini non sono sicuri, ma è una boiata». Il ragazzino si è rivolto all’associazione di matrimonialisti, che ha una convenzione con il ministero dell’Istruzione, attraverso la scuola che frequenta. «Al momento – spiega l’avvocato Gianni Baldini, presidente dell’associazione – la causa non è partita e non è nemmeno detto che inizi». L’auspicio è quello di trovare una soluzione senza arrivare a coinvolgere il tribunale per i minorenni.

«Ne parlerò con i genitori – afferma il legale – e cercherò di dissuaderli». Nell’ultimo periodo, in base ai dati raccolti dall’Ami Toscana, situazioni di questo tipo si sono moltiplicate. «Io stesso – racconta Baldini – ho un altro caso ad Arezzo. Un ragazzo di 16 anni che vuole vaccinarsi e ha un genitore favorevole e uno contrario».