Tunisi: 43 migranti annegati nel naufragio della loro imbarcazione, 84 salvati dai soccorritori

ANSA/ITALIAN NAVY 

TUNISI – Almeno 43 migranti sono annegati in un naufragio al largo della Tunisia mentre tentavano di attraversare il Mediterraneo dalla Libia all’Italia. Altri 84 sono stati salvati, riferisce la Mezzaluna Rossa tunisina secondo quanto riporta la Reuters sul suo sito. La barca era partita da Zuwara, sulla costa nord-occidentale della Libia, con a bordo migranti provenienti da Egitto, Sudan, Eritrea e Bangladesh, spiega l’organizzazione umanitaria. L’imbarcazione era sfuggita a MoonBird e alle navi Ong, a caccia di migranti da «salvare» e da portare in Italia.

Inoltre quattordici cadaveri di migranti sono stati ritrovati sulla spiaggia di Zawia in Libia. Lo segnala la portavoce dell’Oim Safa Msehli su Twitter. Finora, tra ieri ed oggi, sono stati recuperati i corpi di 14 persone, tra cui un bambino e una donna. Un triste monito per ricordare che molte persone annegano nel Mediterraneo in naufragi invisibili, in assenza di un’efficace e responsabile ricerca e soccorso di Stato, sottolinea Msehli.