Pensioni: come consultare i dati sul sito dell’Inps, un’utile guida per i pensionati

Sede Inps  ANSA/CLAUDIO PERI

Una volta tanto vogliamo fare una lente non di commento delle iniquità sulle pensioni o di tagli alle pensioni da parte del fisco, con la complicità della Consulta, ma illustriamo in un utile sommario ripreso da PmI.it le regole e le indicazioni utili per i pensionati per trovare notizie sulla propria pensione, consultare i cedolini, reperire il Cud, il tutto sul sito dell’Inps, che è diventato abbastanza ampio, per cui necessitano indicazioni precise per trovare gli argomenti che interessano.

Per gli ex lavoratori in pensione che vogliono accedere al servizio online di consultazione dei contributi previdenziali e del cedolino pensione, visibile per tutti sul sito web dell’INPS,  viene fornita sostanzialmente una guida pratica per l’accesso ai servizi informativi di cui sopra, oltre alla procedura di accesso alternativa al PIN, che non viene più rilasciato ai nuovi utenti e che nei prossimi mesi sarà del tutto dismesso. Senza PIN è possibile accedere ai servizi online per il cittadino anche tramite credenziali SPID, per esempio per la simulazione della pensione futura. Un altro modo per ottenere le informazioni desiderate, è quello di richiederne l’invio per email.

INPS.it: accesso al cedolino pensione
Una volta entrati nel sito INPS (www.inps.it) presso il canale “Servizi Online” dell’Istituto, bisogna seguire il percorso “Per tipologia di servizio”.  Da qui, bisogna andare su “Servizi per il cittadino” e, dopo aver inserito Codice Fiscale (se non lo hai sotto mano, calcola il codice fiscale) e, per chi ancora ne possiede uno attivo, il PIN: si avrà accesso al sistema e, seguendo il percorso “Fascicolo Previdenziale del Cittadino”, “Prestazioni”, “Pagamenti”, “Pensione”, “RataXX” sarà possibile visualizzare tutte le informazioni relative alla propria pensione. I servizi INPS online sulla pensione sono disponibili anche da smartphone.

Rinnovo PIN INPS ancora attivi
Dal primo ottobre 2020 non vengono rilasciati nuovi PIN, mentre quelli attualmente in vigore restano validi fino a naturale scadenza o fin quando terminerà il periodo transitorio (per i cittadini, la data è ancora da decidere, mentre per imprese e professionisti l’addio è fissato al primo settembre 2021). Per motivi di sicurezza, il PIN assegnato ai cittadini scade ogni 6 mesi: questo vuol dire che, se è trascorso molto tempo dall’ultimo accesso, prima di poter entrare nell’area riservata serve un rinnovo, ossia farsi creare un nuovo codice (seguendo una diversa procedura rispetto alla prima volta). Al momento dell’accesso il sistema verifica se il PIN è scaduto. In tal caso, una procedura guidata fornisce automaticamente un nuovo PIN che dà accesso agli stessi servizi del precedente.

Accesso al cedolino pensione ex INPDAP
Ricordiamo che la Manovra Monti – Legge 22 dicembre 2011, n.214 – ha disposto la soppressione di INPDAP ed ENPALS, facendo confluire i servizi delle rispettive gestioni nell’INPS. Così, da ottobre 2013, i servizi telematici INPDAP non sono più attivi sul sito www.inpdap.gov.it, che è confluito in quello dell’INPS. Dunque, chi prima accedeva all’Area Riservata contenente le informazioni sul cedolino pensione INPDAP del sito web omonimo, ora deve visitare esclusivamente il sito www.inps.it, percorso: Home > Servizi > Servizi Gestione Dipendenti Pubblici (Exinpdap) Per Lavoratori e Pensionati. Anche in questo caso è richiesta l’autenticazione tramite codice fiscale e password, che al primo accesso corrisponde al PIN. Chi ha smarrito il PIN deve accedere alla funzione Autoregistrazione (sotto la voce “Pensionati” della sezione “Servizi in linea”) – Riassegnazione PIN. Al primo accesso verrà chiesto di scegliere una password da utilizzare le volte successive accedere ai servizi online, semplicemente inserendo il proprio codice fiscale e la password scelta (invece del PIN).

Consultazione pensione
Una volta entrati nell’area riservata ai pensionati,  è possibile visualizzare il cedolino pensione, il Modello CU (Certificazione Unica), il Modello 730 e lo storico dei cedolini con le rate della pensione a partire dal 2005.

Per avere assistenza, inoltre, è sempre possibile chiamare l’INPS al Contact Center al numero 803164 gratuito da telefono fisso, o al numero 06164164 da cellulare a pagamento. In alternativa è possibile recarsi presso lo sportello fisico di competenza.